138 CONDIVISIONI
16 Novembre 2021
21:20

Rivoluzione in F1, nasce la ‘Clausola Brundle’: “Sentivo meno pressione con Senna e Schumacher”

Dopo l’allontanamento in malo modo di Martin Brundle sulla griglia del Gp degli Stati Uniti., la F1 esclude i bodyguard dei vip dalla griglia di partenza dei Gp.
A cura di Alessio Morra
138 CONDIVISIONI

La Formula 1 sta vivendo una stagione straordinaria. Il grande duello tra Verstappen e Hamilton, che ha preso nell'ultimo mese la parte di Max, e il ritorno degli appassionati sugli spalti ha riportato al centro dell'attenzione questo sport, oltre 400 mila persone hanno assistito sia al Gp degli Stati Uniti che a quello del Messico. La Formula 1 è tornata di moda e attrae anche tanti personaggi famosi, e in occasione della gara di Austin in griglia di partenza è accaduto qualcosa di spiacevole a Martin Brundle, ex pilota che da anni è un apprezzato opinionista Tv. Quello che è accaduto all'inglese provocherà un giro di vita nel circus.

In occasione del Gp degli Stati Uniti, prima del via, Martin Brundle stava come suo solito provando a intervistare una serie di protagonisti, sul suo percorso ha incrociato la rapper americana Megan Thee Stallion. Ma una delle guardie del corpo della rapper ha allontanato in malo modo l'ex pilota anche della Benetton. La notizia non ha preso subito piede, perché la gara giustamente ha preso la scena, ma poi a motori spenti Brundle si è lamentato di quel comportamento facendo un paragone con il passato: "Mi sono sentito sotto pressione in griglia di partenza ma con persone come Senna, Prost, Schumacher, Mansell, Piquet. Le guardie del corpo che visitano la Formula 1 per la prima volta non mi danno fastidio, ognuno fa il suo lavoro. Ma dovrebbero forse imparare le buone maniere e il rispetto sul campo".

Quelle parole hanno ridato forza a quella scena che è diventata virale intanto in Inghilterra e poi dovunque grazie ai social. La Formula 1 è corsa ai ripari e ha deciso di cambiare le regole. Tutte le stelle, i cosiddetti vip, sono sempre ben accetti, ma collaboratori, bodyguard o personaggi dei vari entourage saranno esclusi dalla griglia di partenza. Sta per nascere la ‘Clausola Brundle'. Proprio lui, l'ex compagno di Michael Schumacher, con grande ironia, ha commentato questa novità: "Quantomeno alla fine avrò avuto il mio momento di gloria". Il successo in Formula 1 non lo ha mai raggiunto, ma correva in un'epoca colma di campioni, ma a verbale mette una vittoria molto più importante.

138 CONDIVISIONI
"Siamo simili": Mick Schumacher si confronta con papà Michael dopo il primo anno in F1
"Siamo simili": Mick Schumacher si confronta con papà Michael dopo il primo anno in F1
La classifica dei piloti che hanno causato più danni in F1: 1° Schumacher, ma il podio è inaspettato
La classifica dei piloti che hanno causato più danni in F1: 1° Schumacher, ma il podio è inaspettato
Il messaggio enigmatico della Mercedes con Hamilton e Bottas: le strade si dividono
Il messaggio enigmatico della Mercedes con Hamilton e Bottas: le strade si dividono
Classifica piloti
Classifica costruttori
Pos.
Pilota
Team
Punti
1
M. Verstappen Aston Martin Red Bull Racing
Aston Martin Red Bull Racing
396
2
L. Hamilton Mercedes
Mercedes
388
3
V. Bottas Mercedes
Mercedes
226
4
S. Pérez
190
5
C. Sainz McLaren
McLaren
165
Pos.
Team
Punti
1
Mercedes
613
2
Aston martin red bull racing
585
3
Ferrari
323
4
McLaren
275
5
Alpine
155
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni