Lewis Hamilton / Getty
in foto: Lewis Hamilton / Getty

Sta facendo discutere la nuova soluzione portata dalla Mercedes nei test pre-campionato di Barcellona: sulla monoposto di Lewis Hamilton, tornato in pista nella seconda mattinata di prove al Montmelò, ha debuttato un innovativo espediente che riguarda il volante della vettura: si tratta essenzialmente di un sistema che, in base all’inclinazione dello sterzo, permette di variare la convergenza degli pneumatici anteriori. Il movimento ricorda da vicino quello della cloche di un aereo, consentendo al pilota di cambiare l’angolo delle ruote in base allo spostamento in avanti e indietro. Movimento che, ovviamente, si aggiunge allo scorrimento a destra o sinistra per variare l'angolo di sterzata. La novità è venuta a galla osservando un video ripreso dall’onboard camera montata sulla Mercedes che mostra come, in fase di accelerazione, Hamilton abbia tirato verso il petto lo sterzo, provocando un leggero cambiamento della convergenza delle ruote anteriori.

Il nuovo volante si chiama DAS

Permettendo di agire direttamente sull’angolo degli pneumatici, la novità tecnica può rappresentare un grande vantaggio in termini di gestione di assetto e usura delle gomme. Una soluzione che non ha però mancato di sollevare un polverone di polemiche dal momento che potrebbe essere considerata non conforme al regolamento tecnico del campionato perché consente variazioni “esterne” del setting al di fuori di quello confermato al parco chiuso. In Mercedes sono però sicuri della regolarità del nuovo volante. “Non mi ha dato distrazioni – è stato il commento in conferenza stampa di Hamilton, autore di ben 106 giri al day-2  – . Ho avuto solo questa mattina per provarlo, quindi non ho molto da dire a riguardo. Siamo cercando di capire come funzioni, ma è incoraggiante vedere che il team sta continuando a innovare e stare al passo con il gioco”.

Il nodo potrebbe però essere rappresentato dalla sicurezza del volante stesso. La Federazione ha già detto che il sistema è regolare, anche se bisognerà verificare che non ci siano problemi per i piloti. “La FIA ha approvato il progetto, sulla sicurezza non so, ma non è un problema – ha aggiunto Lewis – Speriamo possa funzionare a nostro vantaggio”.

Anche il direttore tecnico della Mercedes, James Allison, ha rassicurato sulla regolarità della nuova soluzione. “La Fia sa tutto del nuovo sistema – spiega l’ingegnere britannico – . L’abbiamo chiamato DAS, dual axes steering, e si tratta di un’idea innovativa che abbiamo portato in pista”. Quanto però al funzionamento e tecnologia, Allison non si è troppo sbottonato: “Permette al pilota una dimensione extra di controllo sul sistema di sterzo. Riguardo a come abbiamo fatto, vorremmo tenerlo per noi, perché è stato un grande lavoro. È un’innovazione che porteremo nel corso della stagione e un esempio di come questo team stia continuando a spingere per cercare nuovi modi per rendere la nostra macchina più veloce”.