106 CONDIVISIONI
7 Giugno 2022
17:15

Il budget cap fa la prima vittima in Formula 1: un ritardo costa caro alla Williams

La Williams è stata costretta a pagare una sanzione pecuniaria alla FIA per non aver presentato entro il termine stabilito la documentazione finanziaria inerente il Mondiale di Formula 1 2021: il team britannico è la prima scuderia del Circus ad essere sanzionata per un qualcosa che riguarda la regola del budget cap che sta facendo discutere il paddock.
A cura di Michele Mazzeo
106 CONDIVISIONI

La nuova regola del budget cap introdotta in Formula 1 dalla passata stagione fa la prima vittima. A farne le spese è la Williams che si è vista comminare una sanzione pecuniaria da parte della FIA per un ritardo nella presentazione della documentazione finanziaria inerente il Mondiale 2021.

Tutti i team infatti, come richiesto dall'articolo 5.1 del regolamento finanziario della F1, avevano tempo fino allo scorso 31 marzo 2022 per depositare la documentazione completa riguardo lo scorso campionato, ma la scuderia britannica non ha rispettato tale scadenza. Ad aprile la Cost Cap Administration della FIA ha informato la Williams della violazione e il team di Grove ha immediatamente rimediato collaborando con l'ente federale e impegnandosi a porre rimedio alla violazione procedurale entro e non oltre il 31 maggio 2022.

Data la disponibilità mostrata dalla squadra inglese e le congrue giustificazioni fornite riguardo al mancato rispetto dei termini, la Cost Cap Administration ha ritenuto opportuno offrire alla Williams un ABA (Accepted Breach Agreement) che si è poi tramutato in una multa di 25mila dollari.

Alla vigilia del GP dell'Azerbaijan, ottava tappa del Mondiale di Formula 1 2022, la FIA ha confermato che la scuderia britannica ha rispettato la i termini dell'accordo ponendo rimedio alla violazione procedurale entro la data stabilita, pagando la sanzione finanziaria di 25mila dollari e risarcendo la Federazione Internazionale per i costi sostenuti dalla Cost Cap Administration nella preparazione dell'ABA.

La stessa FIA ha anche rivelato che, qualora ciò non fosse avvenuto, i guai per la squadra di Grove sarebbero stati ben più seri: "Il mancato rispetto da parte di Williams di qualsiasi termine dell'ABA comporterà un'ulteriore violazione procedurale ai sensi degli articoli 6.30 e 8.2 (f) del regolamento finanziario e il deferimento automatico al Cost Cap Adjudication Panel" si legge infatti nel documento reso pubblico dalla Federazione Internazionale alla vigilia del weekend di gara a Baku.

106 CONDIVISIONI
La griglia di partenza del GP Francia di Formula 1 2022
La griglia di partenza del GP Francia di Formula 1 2022
La griglia di partenza del GP Ungheria di Formula 1 2022
La griglia di partenza del GP Ungheria di Formula 1 2022
Formula 1, GP Ungheria prove libere 1: Ferrari ok, Sainz 1° davanti a Verstappen e Leclerc
Formula 1, GP Ungheria prove libere 1: Ferrari ok, Sainz 1° davanti a Verstappen e Leclerc
Classifica piloti
Classifica costruttori
Pos.
Pilota
Team
Punti
1
M. Verstappen Red Bull
Red Bull
258
2
C. Leclerc Ferrari
Ferrari
178
3
S. Pérez Red Bull
Red Bull
173
4
G. Russell Mercedes
Mercedes
158
5
C. Sainz Ferrari
Ferrari
156
Pos.
Team
Punti
1
Red Bull
431
2
Ferrari
334
3
Mercedes
304
4
Alpine
99
5
McLaren
95
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni