Domenica scorsa Pierre Gasly ha disputato un'altra splendida gara, è andato in zona punti e ha confermato di essere in grande forma, e anche di aver un bel feeling con la sua Alpha Tauri. Ma dopo il nono posto ottenuto a Barcellona ha scoperto che dei ladri avevano fatto razzia nella sua casa di Normandia. Un brutto colpo per il pilota che su Instagram si è lamentato e dispiaciuto per il furto.

Il bottino dei ladri dopo il furto a casa Gasly

In Normandia hanno forse approfittato delle vacanze estive e soprattutto della presenza a Barcellona di Gasly dei ladri che hanno fatto irruzione nell'abitazione del pilota e hanno rubato degli orologi costosi, dei gioielli e anche dei caschi da corsa. Dispiaciuto su Instagram il giovane pilota francese ha raccontato la sua disavventura:

Alcune persone sono davvero inutili, irrispettose e spregevoli, è stata fatta irruzione all’interno della mia casa in Normandia che è stata saccheggiata, rubando orologi BRM con l’incisione del mio nome, un Tag Heuer, gioielli, vestiti, occhiali e caschi da corsa.

Ottimo Mondiale 2020 per Gasly

Gasly nello scorso campionato ha subito la retrocessione dalla Red Bull all'Alpha Tauri, non gli fu dato il tempo di crescere e in estate torno indietro, con Albon al suo posto. Gasly si è comportato discretamente con la seconda scuderia della Red Bull e ha chiuso il campionato con il primo podio della sua carriera. In questo strano campionato 2020, Gasly con la piccola Alpha Tauri è riuscito a difendersi molto bene, ha già conquistato 14 punti, due in meno di Vettel (con cui ha battagliato nelle ultime gare) e di Ocon. C'è chi scommette sul suo ritorno, nel 2021, alla Red Bull, ma per farlo avrà bisogno di continuare bene con l'Alpha Tauri per scalzare Albon, che per tutta la stagione rimarrà il compagno di squadra di Verstappen.