780 CONDIVISIONI

Binotto si è dimesso da team principal della Ferrari: “È giusto così”. Il sostituto nel 2023

Mattia Binotto si è dimesso, la Ferrari ha accettato la scelta: “Inizia ora il processo per identificare il nuovo Team Principal della Scuderia Ferrari” si legge nella nota ufficiale. Frederic Vasseur in pole.
Entra nel nuovo canale WhatsApp di Sport Fanpage.it
A cura di Alessio Pediglieri
780 CONDIVISIONI
Immagine

Mattia Binotto si è dimesso dalla carica di Team Principal in Ferrari. Lo ha confermato la Scuderia di Maranello con un comunicato ufficiale. "Ferrari N.V. (NYSE/EXM: RACE) (“Ferrari” o la “Società”) annuncia di aver accettato le dimissioni di Mattia Binotto che il 31 dicembre lascerà il suo ruolo di Team Principal della Scuderia Ferrari" si legge all'interno della nota che conferma le voci che si stavano susseguendo da diversi giorni.

Non è certo stato un fulmine a ciel sereno perché da tempo si vociferava di una imminente rottura tra Mattia Binotto e il Cavallino Rampante dopo l'ultima deludente stagione. Ufficialmente ha dato le dimissioni perché non ritiene la propria avventura professionale conclusa, senza più in grado di poter darsi reciprocamente ulteriore linfa per proseguire una collaborazione virtuosa. "Con il dispiacere che ciò comporta, ho deciso di concludere la mia collaborazione con Ferrari. Lascio un'azienda che amo, della quale faccio parte da 28 anni, con la serenità che viene dalla convinzione di aver compiuto ogni sforzo per raggiungere gli obiettivi prefissati" si legge all'interno del comunicato Ferrari.

"Lascio una squadra unita e in crescita" continua Binotto nella nota. "Una squadra forte, pronta, ne sono certo, per ottenere i massimi traguardi, alla quale auguro ogni bene per il futuro. Credo sia giusto compiere questo passo, per quanto sia stata per me una decisione difficile. Ringrazio tutte le persone della Gestione Sportiva che hanno condiviso con me questo percorso, fatto di difficoltà ma anche di grandi soddisfazioni."

In realtà dietro a questa separazione annunciata c'è l'oramai acclarata mancanza di fiducia tra le parti, una scollatura che ha reso distanti nel tempo il team principal, i piloti e la Scuderia, malgrado quest’anno la squadra fosse tornata anche vincere alcune gare. Tuttavia, ciò non è servito per ricreare l'intesa migliore e, malgrado le smentite d'ufficio arrivate nei giorni scorsi sia da parte di Binotto, sia da parte della Scuderia di Maranello, il finale è inesorabilmente arrivato.

Adesso in Ferrari si lavora da subito per il futuro: "Inizia ora il processo per identificare il nuovo Team Principal della Scuderia Ferrari, che dovrebbe concludersi nel nuovo anno". Così finisce il comunicato ufficiale in cui vengono riportate anche le prime dichiarazioni di Benedetto Vigna, già amministratore delegato. Sarà lui l'attuale responsabile della Gestione Sportiva ad interim: "Desidero ringraziare Mattia per i suoi numerosi e fondamentali contributi nei 28 anni passati in Ferrari" ha rilasciato nella nota. "In particolare per la sua guida che ha portato il team ad essere di nuovo competitivo nella scorsa stagione. Grazie a questo, siamo in una posizione di forza per rinnovare il nostro impegno, in primo luogo per i nostri incredibili fan in tutto il mondo, per vincere il più importante trofeo nel motorsport. Tutti noi della Scuderia e nella più vasta comunità Ferrari auguriamo a Mattia tutto il meglio per il futuro".

Indiscrezioni sempre più insistenti danno quasi per certo il prossimo team principal in Ferrari: si potrebbe trattare di Frederic Vasseur, attuale team principal della Sauber Alfa Romeo.  Non è ancora sicuro al 100%, perché a Maranello si stanno guardando intorno, ma la sua candidatura appare decisamente forte.

780 CONDIVISIONI
Toto Wolff ha capito di Hamilton in Ferrari da una chat Whatsapp: "Ha visualizzato ma non risposto"
Toto Wolff ha capito di Hamilton in Ferrari da una chat Whatsapp: "Ha visualizzato ma non risposto"
Come hanno reagito i piloti Ferrari dopo aver guidato la nuova SF-24: la rivelazione di Vasseur
Come hanno reagito i piloti Ferrari dopo aver guidato la nuova SF-24: la rivelazione di Vasseur
Pesante bordata di Toto Wolff a Hamilton e alla Ferrari: "Fosse andato alla Red Bull avrei capito"
Pesante bordata di Toto Wolff a Hamilton e alla Ferrari: "Fosse andato alla Red Bull avrei capito"
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views