Una Corvette del ’59 e una del ’55 della collezione Vettes / Corvette Heroes
in foto: Una Corvette del ’59 e una del ’55 della collezione Vettes / Corvette Heroes

Da strabuzzare gli occhi. Un’intera collezione di Corvette, dimenticata per oltre 25 anni in vari garage di New York, sarà suddivisa e messa in palio in un concorso a premi il cui biglietto costerà appena 3 dollari. Non è noto quanti saranno esattamente i tagliandi in vendita, ma c’è da scommettere che la lotteria, i cui proventi andranno in beneficenza, riscuoterà non pochi consensi tra gli appassionati. Ma andiamo con ordine.

Collezione di trentasei Corvette alla lotteria

La collezione di ‘Vettes’, che si compone di trentasei Chevrolet Corvette, una per ogni anno di produzione, dal 1953 al 1989, si trovava in un garage Midtown, zona del distretto di Manhattan, a New York, quando l’edificio venne messo in vendita e il proprietario, il signor Peter Max, noto artista pop di origini tedesche ma statunitense di adozione, diede l’incarico al signor Scott Heller, l’intermediario della vendita del garage, di trovare una nuova sistemazione per l’intero set. Le ‘Vettes’ andarono a finire a Flatiron, un altro distretto di New York, ma diversi anni dopo vennero nuovamente spostate, prima a Brooklyn, poi nell’Upper Manhattan e successivamente nel Lower East Side.

Sei delle trentasei Corvette della collezione ’Vettes’ / Corvette Heroes
in foto: Sei delle trentasei Corvette della collezione ’Vettes’ / Corvette Heroes

Il signor Peter Max aveva acquistato la collezione da un falegname che nel 1989 l’aveva vinta a un concorso, pagandola 250mila dollari in contanti e altrettanti in opere d’arte, con l’intenzione di utilizzare le vetture come base di creazioni future e il sogno di guidarle un giorno allo Yankee Stadium. Tuttavia, il progetto non vide mai la luce, perché l’artista si ammalò di demenza senile dovuta all’Alzheimer, ritrovandosi inoltre a dover rispondere alle accuse di frode per non aver dichiarato oltre 1 milione di dollari frutto della vendita di alcune sue opere. Vicissitudini che nel 2014 lo portarono a dover vendere l’intera collezione, acquistata dagli attuali proprietari, la famiglia Spindler e la ben informata famiglia del signor Scott Heller, che stanno provvedendo al restauro di tutti i trentasei esemplari.

Alla vicenda, ricostruita dal New York Times, si aggiunge però un nuovo e interessante capitolo. I proprietari hanno infatti creato una pagina Facebook, The Lost Corvettes e, attraverso il sito internet, Corvetteheroes.com, permettono di fare una donazione alla National Guard Educational Foundation acquistando un biglietto di un concorso a premi che dà la possibilità di vincere una delle trentasei Corvette. Ogni biglietto costa 3 dollari e, per chi compra più tagliandi, sono previsti addirittura alcuni sconti: cinque biglietti costano 10 dollari, 20 biglietti 25 dollari, e così via, fino a un massimo di 7.200 biglietti per una cifra ridotta di 5mila dollari. La collezione sarà quindi suddivisa in 36 lotti e, ha assicurato il signor Heller, i 36 vincitori saranno estratti a caso. Una seconda estrazione deciderà a quale vincitore andrà quale Corvette.