Dopo la McLaren e l'Alpha Tauri si è svelata anche l'Alfa Romeo, che a Varsavia ha scoperto il velo della vettura che guideranno nel 2021 Kimi Raikkonen e Antonio Giovinazzi. La presentazione si è tenuta in Polonia, sede dello sponsor principale che ha sostenuto l'ingaggio di Robert Kubica, che per il secondo anno consecutivo sarà il terzo pilota.

L'obiettivo stagionale dell'Alfa Romeo

Il 2020 è stata un'annata complicata per le scuderie motorizzate Ferrari. L'Alfa Romeo è riuscita a vincere il derby con la Haas e ha chiuso il campionato all'ottavo posto, quello Costruttori. Ora il team principal Vasseur guarda in avanti e punta alle posizioni di centro gruppo, cioè quelle tra la decima e la quindicesima. Le parole di Vasseur: "Mettersi degli obiettivi è limitante, vogliamo lavorare sodo e migliorare step by step per raggiungere il centro dello schieramento come prestazioni.

Le parole di Giovinazzi

I colori dell'Alfa Romeo sembrano immutati, i due piloti sperano invece che le prestazioni sia completamente diverse. Antonio Giovinazzi, per il terzo anno da pilota titolare in Formula 1, ha grandi speranze e si augura di tornare protagonista:

È la macchina più bella da quando sono qui, spero ovviamente anche la più veloce. Abbiamo grandi aspettative per questa stagione, non vediamo l’ora di iniziare coi test.

E quelle di Raikkonen

Laconico, come nel suo stile, invece Kimi Raikkonen che non ha nascosto la gioia per il battesimo della nuova Alfa Romeo, ma che soprattutto attende il momento di guidarla in pista già dai test del Bahrain e spera in grandi miglioramenti:

E’ sempre bello vedere la nuova macchina, speriamo di fare meglio dell’anno scorso, presto i test diranno dove saremo e speriamo ovviamente per il meglio.