245 CONDIVISIONI
24 Novembre 2021
12:20

Wanda racconta la verità sul tradimento di Icardi: “Eravamo in un maneggio”. Poi la furia cieca

In Argentina è andata in onda la prima intervista di Wanda Nara da quando è esploso il triangolo tra lei, Icardi e la ‘China’ Suarez. La showgirl ha raccontato tutto, dal momento della scoperta della tresca in poi.
A cura di Paolo Fiorenza
245 CONDIVISIONI

Attesissima, nella notte italiana è andata in onda la prima intervista televisiva di Wanda Nara dall'inizio dello scandalo del tradimento di Mauro Icardi. La 34enne showgirl ha ricevuto a Parigi Susana Gimenez, popolarissima conduttrice argentina che ha registrato la chiacchierata esclusiva in un albergo della capitale francese, con la Tour Eiffel sullo sfondo. Per capire quanto hype abbia preceduto la prima uscita pubblica di Wanda ma anche quanto l'abbia capitalizzata, su Telefe è andata in onda solo una parte dell'intervista, in prima serata. La versione integrale andrà in onda a pagamento su Paramount Plus e non è un caso che finisca su un network votato al cinema: che cos'altro è stato se non un drammone di sentimenti e affari, corna e riappacificazioni lo ‘scandaloso' triangolo che ha visto coinvolti Maurito, Wanda e la ‘China' Suarez?

Ecco dunque la versione dei fatti raccontata direttamente dalla voce della donna tradita, fuggita via (due volte) e poi tornata dall'amato (sempre due volte). A cominciare da come Wanda Nara ha scoperto la tresca: "Stiamo sempre insieme, siamo una famiglia molto unita. Eravamo in un maneggio con le nostre due figlie a cavallo. Una ragazza che organizza le nostre feste mi ha chiesto una foto, sapevo che c'erano sul telefono di Mauro e quando ho guardato ho visto gli screenshot di una conversazione con una donna molto famosa il cui nome già sanno tutti". Era l'attrice argentina Eugenia ‘China' Suarez, che peraltro durante tutta l'intervista non nomina mai.

Da lì è deflagrato tutto, visto che Wanda non ha perso tempo e ha dato della "puttana" su Instagram alla donna che stava cercando di sedurre suo marito e attentare al suo matrimonio: "Era ovvio che si generasse tutto questo, ho già sperimentato separazioni con altre coppie. Se non parli, iniziano a inventare. È stata colpa mia, perché prima di parlare con un'amica o con mia sorella ho caricato una storia. Sono sempre al telefono e la prima cosa che mi è venuta in mente è stata la guerra. Con Mauro ci siamo sempre mostrati tutto. Ho sempre controllato il cellulare e non ho mai trovato nulla. Abbiamo iniziato la nostra relazione da amici. Gli ho sempre detto tutto e lui tutto a me. I calciatori devono sapere che hanno il potere che qualsiasi loro messaggio o reazione faccia morire qualsiasi donna".

A dispetto dell'immagine che tutti hanno di lei – da vamp – Wanda Nara è tutt'altro nel privato: "La mia reazione è stata un po' da ‘macho'. Sono molto all'antica: non siamo una coppia aperta. Per me un piccolo messaggio è il divorzio. I messaggi dicevano cose che una donna con i miei valori non avrebbe mai scritto e non mi aspettavo che Mauro non me lo dicesse. Non avevamo mai avuto un problema del genere". Quanto alla ‘China' Suarez, "non ero sua amica, ma avevamo un buon rapporto. All'inizio per la rabbia ho incolpato la donna, ma poi ho visto che non avevo niente con lei". Wanda ha svelato qual è stata la reazione del marito quando lei ha scoperto i messaggi bollenti intercorsi con l'attrice: "Mi ha detto che è stata una sciocchezza, che è stato l'errore della sua vita. Lui stesso mi ha detto che c'è stato un incontro e che non è stato niente ed è vero che non è successo niente. Sì, sembra che lei sia venuta a Parigi. Quando è successo questo, sono esplosa, ho preso l'aereo e sono andata a casa mia in Italia. Mauro avrebbe divorziato al mio posto. Non è stato davvero niente se ci pensi, ma per me è stato molto a causa dei codici che abbiamo".

Wanda ha confermato anche la telefonata con la China dopo che la situazione si è ricomposta: "La prima cosa che ho fatto è stata chiamarla e scusarmi per la storia con quella parola poco elegante. Quello di cui abbiamo parlato rimarrà tra noi. Per me un messaggio è molto serio, non importa se è successo o meno. Oggi ho piena fiducia in Mauro, potrei riempire questa stanza con 200 donne. Se non mi fidassi, non potrei continuare con lui. Hanno detto che ho visto altre cose di Mauro, ma non c'è niente di più falso. Giuro sui miei cinque figli che non ho mai avuto questo tipo di problema con lui". Quanto alla ‘minaccia' di Icardi di smettere di giocare qualora Wanda non lo avesse perdonato, lei ci ha scherzato su: "È vero, mi ha detto che voleva lasciare il PSG ma non sappiamo se è vero".

Poi è entrato sul set dell'intervista lo stesso attaccante del PSG, che dunque si è prestato alla pubblica gogna, evidentemente convinto con un corposo bonus rispetto alla cifra concordata inizialmente per l'intervista con la sola Wanda. Icardi si è presentato vestito in maniera molto informale: "Non sono venuto sistemato, sono venuto così", sono state le uniche parole pronunciate dal giocatore nell'anticipazione di Telefe, una mezzora in totale. Appena si è seduto, Susana Gimenez ha annunciato che il resto dell'esclusiva sarà disponibile sulla piattaforma Paramount Plus, dunque a pagamento.

Nella parte andata in onda, Wanda ha anche dedicato belle parole per l'ex marito Maxi Lopez, confermando che le è stato molto vicino in questo frangente difficile della sua vita: "Si è comportato bene, mi ha offerto il suo aiuto. L'importante è che abbia preso i ragazzi e li abbia tenuti fuori da tutto questo. Ho ringraziato lui e la sua compagna". Tutto dunque sembra essere adesso improntato a pace e amore nell'universo di casa Icardi: il prossimo step sarà cercare di farlo tornare quel giocatore che voleva mezza Europa.

245 CONDIVISIONI
Pochettino ora può raccontare il caos tra Icardi e Wanda:
Pochettino ora può raccontare il caos tra Icardi e Wanda: "Abbiamo sbattuto i pugni sul tavolo"
Bakayoko racconta una nuova verità sulla polizia: “Nel video non si vede tutto, ero in pericolo”
Bakayoko racconta una nuova verità sulla polizia: “Nel video non si vede tutto, ero in pericolo”
48 di Videonews
Lehmann perde la testa, irrompe nella proprietà del vicino con una motosega: scatta la furia cieca
Lehmann perde la testa, irrompe nella proprietà del vicino con una motosega: scatta la furia cieca
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni