Quello tra Mauro Icardi e l'Inter la separazione è stata durissima. L'attaccante argentino ha provato in tutti i modi a far cambiare idea ad Antonio Conte e alla società nerazzurra ma da parte dei vertici non c'è stato nessun ripensamento e nessuna apertura nei confronti dell'ex capitano. Maurito è finito in prestito al Paris Saint-Germain nelle ultime ore della sessione di trasferimenti estiva dopo una preparazione da separato in casa e avrebbe deciso di andare a giocare in Francia dopo una lunga notte di discussioni con la moglie e agente Wanda Nara. A riportare questa notizia è il Corriere dello Sport, secondo cui la serata precedente della chiusura del mercato estivo i due avrebbero discusso a lungo della situazione e Icardi avrebbe controvoglia accettato di trasferirsi a Parigi. Beppe Marotta e Antonio Conte avevano già deciso che non avrebbe fatto parte del progetto dopo quanto accaduto lo scorso 13 febbraio e le vicende che sono seguite.

Icardi resta a Parigi o torna a Milano?

Adesso la domanda che in tanti si stanno ponendo è se il PSG riscatterà Mauro Icardi oppure non eserciterà il diritto di riscatto, fissato a 70 milioni di euro, e il calciatore tornerà a Milano. Maurito dopo un inizio a rilento si era guadagnato il posto da titolare a suon di gol (20 reti in 31 presenze tra Ligue 1, Champions League e Coupe de la Ligue), facendo scivolare in panchina Edinson Cavani, ma da quando Thomas Tuchel ha cambiato modulo, passando ad un 4-4-2 offensivo, con Neymar e Di Maria laterali più Mbappè e un centravanti, ecco che il Matador ha riconquistato il suo posto e Icardi è finito spesso fuori. Si è parlato di un ritorno di fiamma con la Juventus, squadra che lo ha spesso cercato, ma al momento sono solo voci e non c'è nulla di concreto e del Napoli, che pure aveva provato a convincerlo ma lui rifiutò l'offerta perché voleva restare all'Inter.