Un'offerta importante, di quelle che ti fanno vacillare. Sergio Ramos l'ha ricevuta nelle ultime ore ma non gli è arrivata dal Real Madrid. A fine mese scadrà ufficialmente il contratto con i blancos e, almeno per il momento, non ci sono notizie ulteriori sulla possibilità che rinnovi l'intesa. Lo stesso rapporto con il presidente, Florentino Perez, è ai minimi termini e il presunto tentativo di boicottaggio da parte del capitano (dire no al taglio dell'ingaggio del 10% perché servirebbe solo a finanziare il colpo Mbappé) ha solo complicato la situazione e chiuso ancora un po' la porta. Uno spiraglio c'è ancora ma è difficile davvero immaginare che resti alla casa blanca considerato lo scenario attuale.

Paris Saint-Germain e Manchester United sono i club accostati a Sergio Ramos, due società in grado di offrirgli soldi, un palcoscenico importante e la possibilità di spendere ancora qualche anno di carriera al top. Dalla Spagna, però, rimbalza una notizia differente sul futuro del calciatore che può restare nella Liga e sarebbe una sorta di ‘ritorno al futuro'. L'emittente iberica El Primer Palo ha spiegato che sul tavolo del 35enne centrale è arrivata una proposta allettante, che può farlo vacillare, sulla quale riflettere bene prima di dire ‘no, grazie' e passare oltre.

"Vieni da noi". È il Siviglia, la squadra che lo ha lanciato, ad avergli recapitato un'offerta importante: cinque anni di contratto, con la possibilità di interpretare il ruolo di guida/bandiera degli andalusi fino a 40 anni, e la possibilità – una volta appese le scarpette al chiodo – di restare nel club come dirigente. Quale sarebbe lo stipendio? Sette milioni netti a stagione, una cifra inferiore rispetto a quanto percepisce a Madrid ma che gli offre anche una prospettiva quando deciderà di abbandonare il terreno di gioco.

Dipende tutto da Ramos. Secondo il quotidiano sportivo As, invece, non è del tutto tramontata l'opzione Madrid che verrà discussa anche a scadenza raggiunta. Al Real è giunto nel 2005 proprio dopo aver essersi in mostra a Siviglia (dalle giovanili alla prima squadra, dove ha giocato per 2 stagioni): i blancos lo pagarono 27 milioni, una somma molto alta per un calciatore spagnolo allora. In 16 anni (671 presenze) con le merengues ha conquistato 22 titoli, tra cui quattro Champions League e cinque vittorie della Liga. Possibile che finisca tutto così?