Il Barcellona e il Betis hanno trovato un accordo per il passaggio di Carles Aleñá in prestito al club andaluso fino al termine della stagione. Può sembrare un'operazione di interesse secondario per il mercato italiano, e invece rischia di rappresentare il capolinea della strategia dell'Inter per arrivare ad Arturo Vidal, grande obiettivo dei nerazzurri per questa sessione invernale di trattative.

Barcellona, uomini contati a centrocampo

Aleñá si è deciso ad accettare il trasferimento a titolo temporaneo al Betis dopo qualche giorno di riflessione e lascia il reparto di centrocampo del Barcellona piuttosto sguarnito di alternative. A disposizione di Valverde restano gli inamovibili Busquets e De Jong, un Arthur a mezzo servizio a causa della pubalgia e il reintegrato Rakitic, che pure era stato ad un passo dall'addio ai catalani nei mesi scorsi. In questo contesto, Vidal diventa una cessione difficile per affrontare dal Barcellona, a meno di un ritorno sul mercato per l'acquisto di un nuovo centrocampista, scenario non previsto al momento.

Vidal all'Inter adesso si complica

L'Inter si ritrova così spiazzata, proprio nei giorni in cui stava muovendo passi importanti per regalare Vidal a Conte. Il club nerazzurro si era deciso ad imbastire un'operazione a titolo definitivo ed era arrivato a mettere sul tavolo 12 milioni di euro, cifra ancora lontana dai 20 richiesti dal Barcellona ma su cui si poteva lavorare per favorire l'intesa. Il problema, adesso, più che economico diventa di natura tecnica. Qualora il Barça dovesse porre il veto a nuove cessioni a centrocampo, sarà difficile per l'Inter convincere i catalani.