17 Settembre 2021
16:30

Una cessione avrebbe permesso al Barcellona di tenere Messi: Laporta lo dichiarò ‘incedibile’

C’è ancora grande discussione sulla traumatica separazione tra Messi e il Barcellona. Da qualche ora in Spagna si parla del piano che l’area economica del club aveva suggerito al presidente: l’idea era quella di cedere Ansu Fati per riuscire a rinnovare il contratto della Pulce ma Joan Laporta ha giudicato il giovane calciatore spagnolo incedibile.
A cura di Vito Lamorte

Passano le settimane e continuano a circolare informazioni, più o meno esatte, su cosa sia accaduto nei giorni precedenti alla separazione tra Lionel Messi e il Barcellona. Nelle scorse ore in Spagna sono state riportate alcune voci che assicurano quanto fosse reale la possibilità di trattenere la Pulce in blaugrana e che a scegliere questa strada sia stato il presidente Joan Laporta. Il quotidiano catalano ARA ha riportato che l'area economica del Barça aveva messo sul tavolo dei vertici del club un piano che prevedeva la cessione di Ansu Fati per tenere Messi al Camp Nou ma Laporta ha giudicato il giovane calciatore spagnolo incedibile. La dura realtà economica del club aveva portato al vaglio di diverse soluzioni, per quanto traumatiche, per provare a trattenere il miglior giocatore del mondo ma la decisione del presidente è stata irremovibile.

L'attaccante cresciuto nella Masià, fermo ai box da diversi mesi per problemi ad un ginocchio, è uno degli uomini che il Barcellona avrebbe potuto piazzare sul mercato con più facilità rispetto ad altri ma il numero uno del club Culé ha scelto di privarsi di Messi e non del classe 2002. Come quanto riportato dal media spagnolo, anche la famiglia Messi aveva suggerito a Laporta di fare cassa cedendo alcuni giovani talenti per tamponare la crisi economica e riuscire a ottenere la firma sul rinnovo del fuoriclasse rosarino ma tutti i tentativi non hanno avuto successo e Messi ha preso la via di Parigi.

Dopo la partenza della Pulce la maglia numero 10 del Barcellona è finita proprio sulle spalle di Ansu Fati e Laporta nelle prossime settimane vorrebbe rinnovargli il contratto per farlo diventare il futuro del club catalano. Il giovane calciatore spagnolo non gioca da novembre 2020 dopo un infortunio al menisco e un recupero alquanto problematico, frutto di tre operazioni in sei mesi. Dopo 317 giorni al Barça vedono il suo ritorno quasi come un nuovo acquisto di mercato e su di lui sono riposte molte delle speranze dei tifosi blaugrana, per il presente e per il futuro.

Il sogno infranto di Laporta su Messi: "Ho sperato mi dicesse che avrebbe giocato gratis al Barça"
Il sogno infranto di Laporta su Messi: "Ho sperato mi dicesse che avrebbe giocato gratis al Barça"
Koeman salvato dall'esonero, chi ha convinto Laporta e l'ultimatum: Barcellona sempre più nel caos
Koeman salvato dall'esonero, chi ha convinto Laporta e l'ultimatum: Barcellona sempre più nel caos
Il lapsus che imbarazza il Barcellona: "Non c'è da stupirsi che tu sia qui, Messi"
Il lapsus che imbarazza il Barcellona: "Non c'è da stupirsi che tu sia qui, Messi"
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni