Alla Dacia Arena finisce 0-0 tra Udinese e Verona ma a recriminare sono i padroni di casa che, a dispetto della classifica e delle differenti ambizioni in campionato, mette alle corde l'Hellas, va vicina al gol e quando lo segna l'arbitro lo annulla (De Paul) per posizione di fuorigioco. La squadra di Gotti interpreta bene il match, è compatta e pronta ad approfittare degli spazi che gli scaligeri lasciano. Davvero pochi ma ai bianconeri sono sufficienti per ritagliarsi buone opportunità con Lasagna e Fofana (tra i più pericolosi).

  • Nota di merito per i giallobù. Per la prima volta nella loro storia sono rimasti imbattuti nelle prime otto gare di un anno solare in serie A (quattro successi e quattro pareggi nel 2020, come rilevato dalla Opta).

Senza Pazzini (fuori per infortunio muscolare) e Di Carmine (affaticamento), gli ospiti si presentano sul rettangolo verde con Borini in attacco e Verre e Pessina a supporto. E anche se l'avvio sembra favorirli (l'ex milanista viene fermato in tempo da Musso in uscita), alla lunga sarà l'Udinese e prendere il comando delle operazioni.

L'Hellas viene fuori dal guscio a tratti, difende bene e quando riparte rischia di far male come in occasione dell'azione costruita da Lazovic che innesca Pessina: la palla sfila verso il secondo palo ma è preda del numero uno dei bianconeri friulani. La replica dei padroni di casa è affidata di volta in volta a Fofana (che manovra sull'asse con Lasagna) e Okaka ma senza mota fortuna. Il tema non cambia nemmeno nella ripresa ma sono due i momenti fondamentali del match, uno per parte: prima l'Udinese si vede annullare un gol di De Paul (era in fuorigioco sulla palla ribattuta dal palo dopo il tiro di Lasagna), poi Nuytinck salva sulla linea una conclusione di Zaccagni.

Il tabellino di Udinese-Verona 0-0

UDINESE (3-5-2): Musso; Becao, Ekong, Nuytinck; Larsen, De Paul, Mandragora, Fofana (86′ Jajalo), Sema (77′ Ter Avest); Lasagna, Okaka. All. Gotti
VERONA (3-4-2-1): Silvestri; Rrahmani, Kumbulla, Gunter; Faraoni, Veloso, Amrabat, Lazovic; Verre (81′ Stepinski), Pessina (70′ Zaccagni); Borini. All. Juric