143 CONDIVISIONI
4 Dicembre 2021
16:45

TV inglese costretta a scusarsi per il comportamento di Zola: gli scappa una parola in diretta

Gianfranco Zola ha messo in imbarazzo il conduttore della TV inglese pronunciando in diretta una parola sgradita. Inevitabili le scuse del padrone di casa.
A cura di Marco Beltrami
143 CONDIVISIONI

Gianfranco Zola è una vera e propria icona del calcio non solo in Italia, ma anche oltremanica alla luce del suo passato glorioso al Chelsea. "Magic Box" ha vissuto una fortunata esperienza da calciatore con i Blues, prima da diventarne vice-allenatore al fianco di Maurizio Sarri. In precedenza anche un'altra esperienza in panchina a Londra, come collaboratore al West Ham. Proprio per questo motivo il derby andato in scena oggi tra gli Hammers e il Chelsea ha avuto un sapore particolare per l'ex attaccante. Anche Zola è stato coinvolto nelle vesti di opinionista nel dibattito sul match vinto a sorpresa dal West Ham per 3-2, ma qualcosa è andato storto.

Zola infatti si è reso protagonista di una ‘gaffe' che ha costretto il conduttore TV di Bt Sport Jake Humphrey alle scuse in diretta TV. Qual è stata la colpa dell'ex leggenda del Chelsea? Una parolaccia pronunciata con grande nonchalance. Intervenuto al fianco di altre due ex stelle del calcio inglese come Rio Ferdinand e Joe Cole, Zola è stato celebrato con un video in cui sono state riproposte alcune delle sue giocate più brillanti e in particolare dei calci piazzati. Solo applausi per Magic Box, che è stato elogiato da Rio Ferdinand.

L'ex difensore ha poi voluto spiegare: "Niente di tutto ciò è stato casuale. È solo ascoltando persone come Joe e Frank (Lampard, ndr)  che sono andati al Chelsea e hanno giocato al suo fianco che si capisce. Parlavano della tua etica del lavoro e della tua pratica. Non è stato solo talento, vero?". A quel punto Zola ha voluto ulteriormente sottolineare il peso dei sacrifici e del lavoro, senza cui le sue doti non sarebbero servite a molto, soprattutto sulla realizzazione dei calci di punizione: "No, no assolutamente. Non tutto viene naturale. Ecco perché quando la gente dice che tutto era naturale…. perdonatemi la parola ma sono ‘stron***e'. Perdonatemi è una parola molto forte".

Se Ferdinand è scoppiato a ridere, il presentatore Humphrey non ha perso tempo per scusarsi pubblicamente. Quella di Zola è sì una parola utilizzata in maniera comune, ma allo stesso tempo gli inglesi sono molto attenti alla forma soprattutto in televisione. Una situazione che ha spinto sia il padrone di casa che l'opinionista a fare un passo indietro: "Questa è una parola molto forte per quest'ora della mattina, mi scuso se non vi è piaciuto il suo utilizzo". E Zola dal canto suo ha spiegato ulteriormente il senso delle sue parole: "Quello che voglio dire è che tutto funzionava perché dedicavo almeno un'ora e 15 minuti ogni settimana a questi fondamentali. Devi sapere che se ottieni tre calci di punizione in una partita di calcio, devi convertirne uno. E quello che converti è ciò che può farti perdere o vincere una partita".

143 CONDIVISIONI
Il Chelsea cade a pezzi in diretta TV: Lukaku litiga con Ziyech per un passaggio e non finisce lì
Il Chelsea cade a pezzi in diretta TV: Lukaku litiga con Ziyech per un passaggio e non finisce lì
Cassano colpisce ancora: "Vlahovic come Lukaku, fa bene in Italia ma in Europa è un'altra cosa"
Cassano colpisce ancora: "Vlahovic come Lukaku, fa bene in Italia ma in Europa è un'altra cosa"
Guardiola lo apprende in diretta e non ci può credere: "Quanti sono? Oh mio Dio!"
Guardiola lo apprende in diretta e non ci può credere: "Quanti sono? Oh mio Dio!"
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni