463 CONDIVISIONI
29 Settembre 2022
12:01

Tutta la squadra in barriera sulla linea di porta, è la punizione impossibile: ma fanno gol

Un calcio di punizione apparentemente impossibile si trasforma in gol nel corso di Puteolana-Cavese di Serie D. C’era tutta la squadra in barriera sulla linea di porta.
A cura di Fabrizio Rinelli
463 CONDIVISIONI

Con il 3-0 in casa della Puteolana, la Cavese si porta al secondo posto in classifica. Nel turno infrasettimanale valido per la quarta giornata di Serie D Girone H, gli Aquilotti conquistano un successo importantissimo con una vittoria netta. Aliperta, Munoz e Banegas sono i protagonisti di questo successo che sarà ricordato anche per un episodio curioso arrivata nel primo tempo. La chiave del match che in pratica da quel momento è stato poi tutto in discesa per la Cavese capace di far sua la partita senza subire particolari rischi.

Il tutto è accaduto al 38′ quando Aliperta mette in rete la palla che vale lo 0-1 direttamente su calcio di punizione. Detta così sembrerebbe tutto normale se non fosse per l'esecuzione del calcio da fermo che è stata a dir poco sorprendente. Inusuale per certi versi, specie perché difficilmente qualcuno riesce a trovare la via del gol in quella determinata situazione di gioco. Amelio, difensore della Puteolana, serve in scivolata il portiere Lamberti che blocca la palla con i guantoni in area di rigore. Per l'arbitro il passaggio è volontario e così si procede con la punizione battuta nell'area piccola dei padroni di casa.

A questo punto non c'è molta scelta, la posizione ravvicinata del pallone impone al tecnico della Puteolana una scelta quasi obbligata: tutta la squadra a fare da barriera sulla linea di porta. Le immagini mostrano proprio dieci giocatori più il portiere sulla nel tentativo di ereggere una sorta di muro umano capace di chiudere ogni angolo dello specchio della porta.

Aliperta però riesce comunque a trovare il pertugio giusto e tra lo stupore generale la palla finisce incredibilmente in rete. Il numero quattro della Cavese con il suo mancino agisce d'astuzia girando il tiro sulla parte sinistra della porta della Puteolana sfruttando l'uscita immediata della barriera dalla linea di porta subito dopo il fischio dell'arbitro.

L'errore dei padroni di casa infatti è stato proprio quello: muoversi dalla linea di porta una volta che il direttore di gara ha dato il via alla battuta. A quel punto infatti è basta una frazione di secondo ad Aliperta per capire con gli occhi dove si fosse liberato il primo angolo per piazzare la palla. La sfera finisce sul palo interno prima di attraversare la porta e finire in rete sulla parte destra della porta. Un gol che spiana la strada alla Cavese che poi trova anche il secondo gol con Munoz e al 75′ con Banegas.

463 CONDIVISIONI
Lewandowski segna su calcio di punizione ma gioca in porta a Messina: la mette da 80 metri
Lewandowski segna su calcio di punizione ma gioca in porta a Messina: la mette da 80 metri
Mbappé si porta dietro Gatti disperatamente aggrappato: il gol alla Juve è puro strapotere
Mbappé si porta dietro Gatti disperatamente aggrappato: il gol alla Juve è puro strapotere
Salima Mukansanga, l'arbitro donna che imparò le regole da sola e oggi è ai Mondiali in Qatar
Salima Mukansanga, l'arbitro donna che imparò le regole da sola e oggi è ai Mondiali in Qatar
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni