17 Luglio 2021
12:20

“Sono tormentato dai tifosi italiani”: la rivelazione del tifoso inglese che si è tatuato la coppa

Il tifoso dell’Inghilterra, Lewis Holden, diventato famoso per il suo tatuaggio prima della finale tra la nazionale dei Three Lions e l’Italia ha confessato che ha ricevuto tantissime richieste di amicizia su Facebook da supporter italiani: “Ho avuto 500 richieste di amicizia su Facebook da italiani durante la notte dopo la finale. Non ho idea di cosa vogliano, ma non so come liberarmene.”
A cura di Vito Lamorte

Lo strascico della finale di EURO 2020 sarà lunghissimo, sia in Italia che in Inghilterra. La gioia per la vittoria degli Azzurri è esplosa subito dopo la parata di Donnarumma su Bukayo Saka e non sembra voler terminare affatto mentre la delusione oltre la Manica è ancora tangibile. Sono passati quasi sette giorni dalla sconfitta di Wembley ma i tifosi e tutto l'ambiente inglese non hanno ancora smaltito la delusione della sconfitta nel loro giardino di casa.

Ci sono stati diversi episodi che hanno reso alquanto curioso il pre e il post finale dei primi Europei itineranti della storia e tra questi ci sono certamente quelli che fanno riferimento ai tatuaggi dei tifosi inglesi, che erano convinti di vincere il trofeo per la prima volta nelle loro storia. Uno di loro è Lewis Holden, diventato ormai noto in tutto il mondo per essersi tatuato la coppa con la scritta "England Winners, It's coming home" prima della gara di Londra tra la nazionale di Roberto Mancini e quella Gareth Southgate. Il risultato finale ha visto la selezione dei Three Lions perdere ai calci di rigore e così l'inchiostro sulla sua pelle è diventato un motivo di dolore più che un dolce ricordo. Lo stesso supporter britannico ha raccontato la sua esperienza e il suo sconforto al Manchester Evening News ma ha aggiunto un particolare sui tifosi italiani: "Sono distrutto, chi non lo sarebbe? Ma il tatuaggio me lo tengo. Ho avuto 500 richieste di amicizia su Facebook da italiani durante la notte dopo la finale. Il mio telefono non ha mai smesso di suonare. Non ho idea di cosa vogliano, ma non so come liberarmene."

Nonostante questa cocente delusione, però, Lewis Holden non sembra aver imparato la lezione che la finale di Wembley gli ha dato. Il tifosi inglese ha confessato che sarebbe pronto a rifare lo stesso anche il prossimo anno se i suoi beniamini dovessero arrivare in fondo al Mondiale del 2022: "Se l’anno prossimo in Qatar arriviamo in finale, andrò di nuovo dal tatuatore e mi farò scrivere ‘England World Cup 2022 winners'.".

"Mi piacerebbe vedervi morire": i tifosi inglesi minacciano la moglie di Glik
"Mi piacerebbe vedervi morire": i tifosi inglesi minacciano la moglie di Glik
Juventus fischiata allo Stadium: solo quattro giocatori chiedono scusa ai tifosi
Juventus fischiata allo Stadium: solo quattro giocatori chiedono scusa ai tifosi
Inseguito e aggredito dai tifosi, Tardelli vittima di un'imboscata: "Mi dicevano che sarei morto"
Inseguito e aggredito dai tifosi, Tardelli vittima di un'imboscata: "Mi dicevano che sarei morto"
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni