Dopo l'incertezza delle scorse ore, ecco una buona notizia per la Serie B: il Venezia è partito alla volta di Trieste per giocare contro il Pordenone la gara valida per la ripresa del campionato cadetto in programma questa sera alle 20.30 allo stadio Nereo Rocco. Tuttavia il club veneto ha fatto sapere che ci sono ancora alcuni problemi da risolvere per permettere alla squadra di Alessio Dionisi di scendere in campo.

Il club lagunare ieri aveva sollevato il problema di muoversi verso il Friuli perché avrebbe dovuto effettuare i tamponi questa mattina per ottemperare alle nuove indicazioni sulla “quarantena soft” ma gli esami sono stati effettuati grazie alla disponibilità dell'Ulss veneziana, che all'alba ha effettuato i tamponi presso l'hotel dove il gruppo squadra neroverde si trova in isolamento fiduciario. Dopo i ragazzi di Dionisi sono partita alla volta di Trieste ma per la squadra veneta "non sussistono ancora oggettive criticità da risolvere per permettere l'effettivo svolgimento della partita" e così lo svolgimento del match di questa sera è ancora a rischio. Nelle prossime ore ci saranno ulteriori sviluppi e capiremo se si giocherà regolarmente oppure se la gara verrà posticipata.

Il comunicato

Questa la nota apparsa sul sito del club lagunare pochi minuti fa:

Venezia FC comunica che la squadra ha da poco lasciato Mestre in direzione Trieste.
La partenza è stata possibile grazie alla disponibilità dell’Asl che questa mattina all’alba ha effettuato i tamponi presso l’hotel dove il gruppo squadra si trovava in isolamento fiduciario. Tuttavia al momento sussistono ancora oggettive criticità da risolvere per permettere l’effettivo svolgimento della partita in programma questa sera alle 20.30 allo stadio Nereo Rocco di Trieste.