Con le rimanenti giornate di Serie A tutte compresse in pochi giorni, anche per il giudice sportivo è un periodo di super lavoro. Dopo i primi risultati del ventottesimo turno (che si completerà oggi con le altre sei gare in programma), il dott. Gerardo Mastrandrea si è infatti riunito con i suoi assistenti e deliberato le squalifiche per la 29esima del massimo campionato. A farne le spese è stato principalmente Dusan Vlahovic, punito con due giornate di squalifica per la gomitata rifilata a Patric (confermata anche dal Var) durante il match tra i toscani e la Lazio di Simone Inzaghi, arbitrato dal direttore di gara Fabbri. Per Iachini si tratta di una perdita pesante, in vista dei prossimi due impegni dei viola contro Sassuolo e Parma.

Simone Inzaghi fermato per un turno

Oltre al serbo e al difensore del Lecce Lucioni, espulso durante Juventus-Lecce per un fallo su chiara occasione da rete e punito con un turno di riposo, tra coloro che sono stati fermati dal giudice sportivo, c'è anche lo stesso allenatore della Lazio. Simone Inzaghi è stato infatti fermato per un turno, e non potrà dunque essere in panchina per Torino-Lazio di martedì 30 giugno, per avere "al 50esimo del secondo tempo, uscendo dall'area tecnica, contestato con veemenza l'operato arbitrale". Per lo stesso motivo, anche il direttore sportivo del Cagliari, Massimo Carli, dovrà star fermo per una giornata. A causa del cartellino giallo preso durante la partita con il Lecce, Rodrigo Bentancur è invece entrato in diffida e dovrà fare attenzione a non farsi ammonire nel prossimo impegno della Juventus con il Genoa a Marassi.