Chiuso da pochi giorni il calciomercato invernale, è tempo di bilanci per le squadre della nostra Serie A. Al di là degli aspetti puramente tecnici, c'è infatti da tener conto anche di come è cambiato il valore delle rose dei club del nostro campionato con gli acquisti e le cessioni del mese di gennaio. Secondo i dati di Transfermarkt, la società che ha perso più valore è il Milan: passato dai 460,80 milioni di euro ai 399 mln con gli addii eccellenti di Suso, Piatek e Ricardo Rodriguez.

Tra i club con il segno meno, ci sono anche il Torino (che è calato del 13,4%), l'Udinese (-11%), il Sassuolo (-7,4%) e anche la stessa Juventus con un -7%. La società del presidente Agnelli ha infatti ceduto Emre Can, Mandzukic, Pjaca e Perin e ha visto scendere il valore della rosa dagli 820 milioni di euro ai 762,50 mln: una cifra che però non tiene conto dell'acquisto di Kulusevski, che diventerà a tutti gli effetti un giocatore della Juventus a partire dalla prossima estate.

Il segno più di Inter, Napoli e Fiorentina

Con le romane che hanno di fatto perso pochissimo (-2,2 % la Lazio e -1% la Roma), l'Atalanta è invece una delle prime con il segno positivo e con una rosa che grazie al mercato ha aumentato il proprio valore. I colpi in entrata di Czyborra, Tameze e Sutalo hanno di fatto ‘contenuto' le partenze di Barrow, Kjaer e Masiello e portato il valore dai precedenti 284,90 milioni agli attuali 295,40 per un confortante +3,7%. Bene anche l'Inter con un +8% (683,40 mln di euro il valore attuale della rosa di Conte), il Napoli (+9,1% e 688,40 mln) e la Fiorentina con un mercato importante che ha fatto lievitare del +10,8% il valore della rosa.

L'exploit di Lecce e Parma

Sul podio ci sono invece Bologna, Lecce e Parma. I felsinei risultano terzi grazie all'arrivo di Barrow: un acquisto che ha fatto alzare il valore fino a 123,13 milioni di euro (+17,3%). Sul secondo gradino del podio spicca invece la società salentina. Complice gli arrivi di Barak e Saponara, il Lecce ha avuto un incremento del +18,3% e ha ora un valore della rosa di 57,65 mln. Il club in testa a questa speciale classifica è quello gialloblù. Con gli arrivi di Kurtic e Caprari e la conferma di Kulusevski, il Parma è infatti passato dai 113,30 milioni di euro ai 141,18 milioni: un salto del +24%.