La Juventus ha battuto 3-0 la Fiorentina, i bianconeri hanno ritrovato il successo dopo il ko di Napoli e si sono confermati una macchina da gol in casa. Le polemiche non sono mancate, il presidente viola Rocco Commisso ha attaccato il club campione d'Italia, e tutto il sistema calcio italiano. Tra i calciatori bianconeri c'è stato uno scontento, Gonzalo Higuain che non ha preso bene la sostituzione.

Sarri sostituisce Higuain e il Pipita si arrabbia

Quando il punteggio era ancora sull'1-0 il tecnico bianconero ha effettuato un cambio in attacco: fuori Higuain e dentro Dybala. Il Pipita si infastidisce al momento del cambio, lascia il campo dà il cinque a Dybala e lascia il campo, l'espressione del suo volto era abbastanza chiara. Nemmeno una breve chiacchierata con Sarri lo ha rasserenato. Higuain non era contento e dopo aver scosso il capo e mentre sbuffava si è seduto, e dalla panchina ha visto i compagni segnare il secondo e il terzo gol. L'argentino era perplesso, forse non pensava di meritare la sostituzione, anche se sapeva benissimo che Dybala avrebbe trovato posto nella ripresa – e nel dopo partita il tecnico juventino è stato piuttosto esplicito su Dybala: "Una bestemmia mandarlo in panchina".

I numeri del Pipita con la Juve, un solo gol negli ultimi due mesi in Serie A

Ha dei numeri eccellenti Higuain, che in questa stagione ha segnato 8 gol, regalato 8 assist vincenti in 29 partite (20 presenze su 22 in campionato, 5 gol, 4 assist). Ma il Pipita il gol non lo trova più. Negli ultimi due mesi e mezzo in Serie A ne ha segnato solamente uno, al Cagliari (quello del definitivo 4-0). Probabilmente questo è il motivo della rabbia del Pipita che giocando dall'inizio sperava e magari pensava di ritrovare il gol, cosa che invece non è arrivata. Ci riproverà nel prossimo turno di campionato, contro il Verona.