Morgan De Sanctis ha deciso di querelare Damiano Coccia, meglio noto come "Er Faina". Una decisione figlia degli strascichi per il caso Diawara costato alla Roma la sconfitta a tavolino 0-3 contro il Verona. L'ex portiere, attuale team manager della formazione giallorossa, in una nota all'Ansa ha deciso di agire per vie legali contro il volto noto dei social che lo avrebbe additato come responsabile dell'errore nell'inserimento del nome del centrocampista nella lista della sfida del Bentegodi che ha portato al provvedimento del giudice sportivo.

Morgan De Sanctis non ci sta. Il dirigente della Roma "preso atto della "gravità, ignoranza e falsità delle affermazioni diffamatorie e dei commenti" di Damiano "Er Faina" ha deciso di querelarlo. In particolare il personaggio-social noto per aver preso parte anche al reality ‘Temptation island" e per essere tifoso della Lazio, avrebbe additato l'ex estremo difensore "come responsabile del ‘caso Diawara-Verona". Una situazione che non è andata giù a De Sanctis che ha annunciato dunque "di aver già conferito incarico ai suoi legali di fiducia di intraprendere ogni doverosa iniziativa giudiziaria, a tutela della propria immagine personale, onorabilità e dignità professionale".

In casa Roma sono ore frenetiche dopo il verdetto del giudice sportivo che ha ufficializzato la sconfitta a tavolino 0-3 contro il Verona, dopo che il match in campo si era concluso 0-0. Un provvedimento figlio di un errore grossolano da parte del club capitolino che ha inserito Amadou Diawara nella lista degli Under 22, nonostante i 23 anni compiuti lo scorso luglio. Una svista pagata a caro preso dalla società del neo-presidente Friedkin che ha già annunciato di voler presentare ricorso per provare a commutare il ko d'ufficio, in una multa anche salata. Nel frattempo De Sanctis ha voluto tutelare la sua immagine decidendo dunque di fare sul serio contro Coccia.