1.185 CONDIVISIONI
27 Novembre 2022
19:41

Rissa violentissima tra Zenit e Spartak con 70 persone sul campo: pugni, calci e sei espulsi

Incredibile parapiglia nel finale del match di Coppa di Russia che ha coinvolto anche arbitro, assistenti, staff tecnici e le rispettive panchine. Alla fine sono stati espulsi sei giocatori.
A cura di Alessio Pediglieri
1.185 CONDIVISIONI

Lo Zenit San Pietroburgo ha vinto ai calci di rigore 4-2 sullo Spartak Mosca dopo che i 90 minuti e i supplementari erano finiti a reti inviolate. Un successo che ha permesso alla squadra di Sergej Semak di poter raggiungere i playoff in Coppa di Russia mente il k.o. è stato indolore per lo Spartak che ha comunque chiuso primo nel Gruppo B. Ma la sfida di domenica 27 novembre non sarà di certo ricordata per le gesta atletiche viste in campo, bensì per l'immane rissa scoppiata a fine match, che ha coinvolto tutti: giocatori, panchine, staff tecnici e arbitri.

Ovviamente tutto ciò che è accaduto a ridosso del match tra Zenit e Sparta è finito immediatamente in rete dove sui social si sono ripetute immagini che hanno evidenziato l'efferata violenza scatenatasi poco dopo il verdetto finale, quando i giocatori delle due squadre sono entrati in contatto. Prima un paio di calcaitori, poi diversi gruppetti fino allo scatenarsi di una vera e propria rissa da saloon con una settantina di persone coinvolte a vario titolo.

La violenta zuffa è scoppiata quando Wilmar Barrios dello Zenit si è scontrato con l'attaccante dello Spartak Quincy Promes al fischio finale, con il difensore brasiliano dello Zenit Rodrigao che è stato coinvolto nella disputa, scagliandosi contro l'attaccante dello Spartak, Shamar Nicholson che ha risposto iniziando a tirare pugni.

Così, in pochi secondi la situazione è degenerata e si è scatenato l'inferno mentre l'arbitro Vladimir Moskalev ha provato anche a mettersi in mezzo, insieme ai suoi assistenti, per cercare di contenere, invano, i due gruppi di giocatori oramai in preda ad un insano furore che piano piano ha coinvolto anche i membri degli staff tecnici e i presenti in panchina.

Solamente dopo che è ritornata con estrema difficoltà la calma, l'arbitro Moskalev ha preso le sue decisioni, espellendo ben sei giocatori in totale: Rodrigao, Barrios e Malcom dello Zenit, e Nicholson, Sobolev e il portiere di riserva Selikhov per lo Spartak.

1.185 CONDIVISIONI
Corpo a corpo violentissimo tra Savic e Ferran Torres, è calcio ma sembra wrestling: espulsi
Corpo a corpo violentissimo tra Savic e Ferran Torres, è calcio ma sembra wrestling: espulsi
L'amichevole si trasforma in un regolamento di conti: è caccia all'uomo tra calci, pugni e schiaffi
L'amichevole si trasforma in un regolamento di conti: è caccia all'uomo tra calci, pugni e schiaffi
Rissa in campo in NBA, ma lo speaker se la prende col pubblico:
Rissa in campo in NBA, ma lo speaker se la prende col pubblico: "Muovetevi e finirete in prigione"
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni