Romelu Lukaku contro Zlatan Ibrahimovic. È lo scontro che ha movimentato il finale di primo tempo di Inter-Milan, derby di Coppa Italia. Momenti concitati che sono divampati nel giro di qualche istante, con ogni probabilità in seguito ad una provocazione dello svedese nei confronti dell'avversario.

Tutto inizia al 43′, in seguito ad un contrasto tra Romagnoli e Lukaku. Il difensore del Milan entra con molta decisione sull'avversario, che reagisce e lo affronta a muso duro. Gli animi si surriscaldano e sugli sviluppi del calcio di punizione Ibrahimovic si avvicina a Lukaku. Sussurra alcune parole e il numero 9 nerazzurro perde la pazienza come in poche altre circostanze era capitato di vedere, almeno da quando è in Italia. Complici, forse, le vecchie ruggini tra Ibra e Lukaku risalenti ai tempi del Manchester United.

I due sono arrivati testa a testa, prima che intervenissero gli altri calciatori in campo a dividerli. Nel frattempo prosegue la schermaglia dialettica e nel silenzio di San Siro si capta una frase in particolare rivolta da Ibrahimovic a Lukaku:

"Vai a fare le tue stronzate vudù, piccolo asino. Chiama tua madre".

Il riferimento è ad una vecchia storia risalente ai tempi dell'Everton. Il numero uno dei Toffees, Farhad Moshiri, dichiarò che Lukaku preferì l'offerta del Chelsea a causa di un "rito vudù" fatto dalla madre. Provocazione alla quale Lukaku ha risposto sulla stessa falsariga, in un botta e risposta di offese reciproche trasferito in mondovisione dai microfoni posizionati sul prato di San Siro.

"Non ridermi in faccia. Va**anculo tu e tua moglie".

Al fischio finale del primo tempo, la tensione accumulata è tornata ad esplodere: uscendo dal campo i due se le sono promesse dandosi appuntamento negli spogliatoi, con Lukaku particolarmente agitato. Il centravanti belga, trattenuto a stento da compagni di squadra e membri dello staff nerazzurro, ha urlato nei confronti dell'ex compagno al Manchester United:

"Vuoi parlare di mia madre? Figlio di pu**ana".

Le scintille tra i due sono state punite con un cartellino giallo a testa da parte dell'arbitro Valeri. Sanzione costata cara ad entrambi: Lukaku era diffidato, Ibrahimovic ha ricevuto un secondo cartellino giallo, la conseguente espulsione, nel secondo tempo. Entrambi salteranno per squalifica il prossimo turno di Coppa Italia.