232 CONDIVISIONI
8 Novembre 2021
18:35

Raptus di follia nel derby, manda all’ospedale l’avversario con un pugno: solo giallo

Episodio di violenza in occasione del derby di Eccellenza campana tra il Napoli United e la Nuova Napoli Nord, con il capitano della squadra ospite che ha rifilato un pugno in pieno volto ad un difensore avversario causandogli un grave infortunio. Il tecnico dello United Diego Armando Maradona junior è rimasto basito da quanto accaduto.
A cura di Marco Beltrami
232 CONDIVISIONI

Purtroppo spesso e volentieri ci ritroviamo a fare i conti con episodi che con il calcio e lo sport hanno poco a che fare. L'ultimo è avvenuto in occasione del derby partenopeo tra il Napoli United allenato da Diego Armando Maradona junior e la Nuova Napoli Nord, valido per il campionato di Eccellenza campana. Protagonista il capitano della squadra ospite che durante un'azione di gioco ha rifilato un violento pugno in pieno volto ad un avversario, finito in ospedale. Se il primo è stato solo ammonito, il secondo ha rimediato un grave infortunio al setto nasale.

Nel corso del primo tempo di Napoli United-Nuova Napoli Nord, Carmine Sinigaglia si è avvicinato ad Aaron Akrapovic che stava portando palla a ridosso della metà campo. Il capitano della formazione ospite ha colpito violentemente quello della squadra di casa, con un mancino in faccia. Il difensore gialloverde è letteralmente volato per le conseguenze del colpo ricevuto e si è subito portato le mani sul volto. L'arbitro ha punito Sinigaglia solo con il giallo, con il guardalinee che non lo ha aiutato a sanzionare il gesto con un rosso a dir poco sacrosanto. Addirittura un altro giocatore della Nuova Napoli Nord si è avvicinato ad Akrapovic cercando di risollevarlo da terra, con la forza.

Perentorie le parole dell'allenatore del Napoli United Diego Armando Maradona Junior nel post-partita: "Tutti abbiamo giocato a calcio, sappiamo che alcune cose non si devono fare. Lui ha scaricato la palla e gli è arrivato un colpo sul naso. Non capirò mai certe cose. Posso capire foga del momento, posso capire che stanno vivendo un momento difficile, ma noi non c’entriamo niente e nemmeno lui. Mi sorprende che era il loro capitano, e mi spiace per il giocatore. Ma va bene così, sono dispiaciuto per il nostro capitano che è un ragazzo serio e speriamo di recuperarlo presto".

Akrapovic che stando alla nota ufficiale del club ha rimediato una frattura multipla al setto nasale, sul suo profilo social, si è lasciato andare ad un lungo sfogo. Il capitano del Napoli United ha dichiarato di non aver ricevuto le scuse dell'avversario e del suo club: "Ho aspettato un giorno per vedere se avessi ricevuto qualche riscontro da parte della società Pianura o Napoli Nord non saprei.. o magari dallo stesso giocatore da cui ho ricevuto l’atto di violenza (molto chiaro dalle immagini) ma così non è stato! Mi ritengo un calciatore e soprattutto un uomo corretto e ci tenevo a rendere pubblico il mio dispiacere fisico e soprattutto morale".

"Non ci deve essere spazio per queste scene violente in un rettangolo di gioco, ognuno dovrà essere responsabile delle proprie azioni partendo dal giocatore della squadra avversaria , alla terna arbitrale che, a mio avviso, non ha avuto la giusta concezione dell’atto e soprattutto della partita in sé perché gli avversari sin dal primo momento sono entrati in campo a fare del male fisico. Per quanto riguarda me farò le mie attente valutazioni dal punto di vista sportivo e legale ! Ringrazio tutti per i messaggi ricevuti, siete stati in tanti presto sarò di nuovo in campo a dare il mio contributo alla squadra"

232 CONDIVISIONI
Follia nel derby di Siviglia, giocatore colpito da una spranga: partita sospesa in modo definitivo
Follia nel derby di Siviglia, giocatore colpito da una spranga: partita sospesa in modo definitivo
Toronto all'italiana: non solo Insigne, follie anche per un altro campione d'Europa
Toronto all'italiana: non solo Insigne, follie anche per un altro campione d'Europa
La stella NFL licenziata dopo l'ultima follia: lancia la maglia e va via a metà partita
La stella NFL licenziata dopo l'ultima follia: lancia la maglia e va via a metà partita
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni