63 CONDIVISIONI

Ranieri svela quel passato oscuro alla Juve, non è finita come sembra: “Presto dirò la verità”

Claudio Ranieri ha presentato la sfida del suo Cagliari contro la Juventus in campionato a Torino. Il tecnico dei sardi ha ricordato il suo passato in bianconero gettando ombre su come sia finita quell’esperienza da allenatore della Vecchia Signora: “Dicono sia stato mandato via, ma questa non è la verità”.
Entra nel nuovo canale WhatsApp di Sport Fanpage.it
A cura di Fabrizio Rinelli
63 CONDIVISIONI
Immagine

Il Cagliari nelle ultime giornate di Serie A è passato dall'ultimo posto all'uscita dalla zona retrocessione. Tutto merito di Claudio Ranieri e di quelle due vittorie contro Frosinone e Genoa che hanno tirato i sardi fuori dalle ultime tre posizioni. Il prossimo impegno dei sardi sulla carta sembra essere proibitivo. Pavoletti e compagni saranno chiamati a un'impresa contro la Juventus di Massimiliano Allegri che in questo inizio di stagione sembra essere tornata ad essere quella di un tempo: forte, invalicabile in difesa e solida.

Il tecnico del Cagliari, che ha avuto un passato importante con la Juventus come nuovo allenatore al ritorno in Serie A dopo la vittoria del campionato di B a seguito della sentenza Calciopoli. Un'esperienza importante quella di Ranieri finita poi con l'esonero. Nel corso della conferenza stampa che anticipa la sfida di sabato tra il suo Cagliari e la Juventus all'Allianz Stadium, il tecnico romano ha parlato proprio del suo passato in bianconero. "Non ho rimpianti" spiega prima di congedarsi con una considerazione: "Ma la verità non è quella che sapete".

Durante la conferenza stampa di presentazione del match, a Ranieri viene chiesto proprio come sia andata a finire la sua storia con la Juventus culminata con l'esonero. Ranieri fu apprezzatissimo dal tifo bianconero e fondamentale per la rinascita di squadra e club poi successivamente con Conte in panchina. "Ho preso una squadra reduce dalla Serie B, siamo arrivati terzi e poi secondi – ha spiegato Ranieri ai giornalisti in sala – Senza i dodici, tredici campioni dei due anni precedenti".

La Juventus però non è soltanto ricordi dolci per Ranieri che sottolinea proprio come sia finita non benissimo la sua avventura con la Vecchia Signora. "A Torino sono stati due anni molto positivi – ha spiegato in conferenza stampa – Dicono sia stato mandato via, ma questa non è la verità. La verità la scriverò quando smetterò di allenare. Però ringrazio sempre chi mi ha portato alla Juventus, grande società con grandi tifosi". Dichiarazioni forti che gettano ombre su ciò che è stato il suo addio ai bianconeri.

63 CONDIVISIONI
McKennie svela il suo idolo e spiazza i tifosi della Juve: "Mi odierete, ma dico Totti"
McKennie svela il suo idolo e spiazza i tifosi della Juve: "Mi odierete, ma dico Totti"
Balotelli svela tutta la verità sulla trattativa con la Salernitana: "Gestita male, sarei andato"
Balotelli svela tutta la verità sulla trattativa con la Salernitana: "Gestita male, sarei andato"
De Laurentiis racconta com'è finita con Giuntoli: "Per 4 milioni buttati, vattene alla Juve"
De Laurentiis racconta com'è finita con Giuntoli: "Per 4 milioni buttati, vattene alla Juve"
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni