L’Italia questa sera scende in campo a Danzica, dove a maggio si disputerà la finale di Europa League, contro la Polonia, in un incontro valido per la terza giornata della Nations League. Entrambe le squadre hanno dimostrato di essere in forma. Gli azzurri hanno battuto 6-0 la Moldova, mentre sempre in amichevole i polacchi hanno sconfitto 5-1 la Finlandia. E non c’era Lewandowski. Il bomber del Bayern oggi ci sarà e ovviamente sarà l’uomo da non lasciar scappare mai, perché lui è letale. Mancini manderà in campo dall’inizio Kean, ma ha il dubbio Chiellini.

La formazione dell’Italia per la partita con la Polonia

Il c.t. dell’Italia da tempo ha scelto un undici titolare, con un paio di prime alternative. All’appello, a questo giro, mancano Insigne e Bernardeschi. Le loro assenze danno la possibilità di giocare certamente dal primo minuto a Federico Chiesa, fresco di passaggio alla Juventus. Nel tridente sicuro del posto Moise Kean, che partirà da posizione defilata. Al centro c’è il solito ballottaggio tra Immobile e Belotti. Con il bomber della Lazio titolare. In difesa dubbio Chiellini, Acerbi è pronto. Mentre a metà campo Pellegrini potrebbe insidiare uno tra Jorginho, Barella e Verratti.

C’è Milik con Lewandowski

Zielinski non c’è, è rimasto a Napoli perché positivo al Covid-19. Ma di ‘italiani’ nella Polonia ce ne sono tantissimi. Szczesny sarà il portiere, con Dragowski e Skorupski come vice, e complessivamente sono rappresentate 9 squadre di Serie A. Titolari saranno sicuri Linetty, Glik e Bereszynski, oltre a Milik, che il Napoli in verità ha messo fuori rosa. Il giocatore più forte e più pericoloso è Robert Lewandowski, l’attaccante del Bayern che è stato premiato come miglior giocatore dell’ultima Champions League.

Le probabili formazioni di Polonia-Italia

POLONIA (4-3-1-2): Szczesny; Bereszynski, Glik, Bednarek, Reca; Szymanski, Goralski, Linetty; Krychowiak; Lewandowski, Milik. Ct. Brzeczek
ITALIA (4-3-3): Donnarumma; Florenzi, Bonucci, Chiellini, Spinazzola; Barella, Jorginho, Verratti; Kean, Immobile, Chiesa. Ct. Mancini