27 CONDIVISIONI
video suggerito
video suggerito

Perché la vittoria dell’Olympiacos in Conference può sembrare casuale, ma non lo è

La vittoria dell’Olympiacos in Conference League parte dai giovani, con la squadra del Pireo che quest’anno ha vinto anche la Youth League, competizione riservata alle squadre primavera.
A cura di Gabriele Mento
27 CONDIVISIONI
Immagine

Spesso si sente parlare dell'importanza di lavorare sui vivai delle squadre, cosa che secondo molti in in Italia non viene fatta abbastanza. Ma l'Olympiacos, che ieri sera ha battuto in finale di Conference League la Fiorentina, nelle ultime stagioni sta ottenendo molti successi con il proprio settore giovanile.

L'Olympiacos e la vittoria della Youth League

L'Olympiacos, oltre al titolo conquistato contro la Fiorentina con la prima squadra, ha vinto con la formazione under 19 la UEFA Youth League, la competizione europea omologa della Champions League riservata alle squadre Primavera. In più, nelle ultime due stagioni ha anche vinto il campionato nazionale under 19, arrivando in finale anche con la squadra under 17, torneo che la squadra del Pireo ha vinto nel 2023. L'Olympiacos, poi, sta anche dimostrando di non aver paura a dare responsabilità ai propri giocatori provenienti dalle giovanili. A difendere i pali della squadra greca ieri sera è stato infatti Kōnstantinos Tzolakīs, portiere di 21 anni salito dalla primavera nel 2019. Nella rosa dell'Olympiacos, sono presenti poi altri giocatori che non hanno messo piede in campo ieri sera, ma che hanno aiutato la squadra ad arrivare in finale e che hanno molto spazio in campionato. È il caso per esempio di Andreas Ndoj, difensore centrale classe 2003.

L'Olympiacos, in generale, punta molto sui giocatori giovani da inserire in prima squadra, provenienti anche da altre società. Sono infatti ben 13 gli under 25 presenti in rosa, tra cui Santiago Hezze, mediano argentino classe 2001 acquistato lo scorso anno dall'Huracán la scorsa stagione per 4 milioni di euro, e che ora avrebbe raddoppiato il proprio valore di mercato. Un lavoro sulla "linea verde" da parte della squadra greca che sta portando risultati a 360 gradi, e che testimonia come la vittoria dell'Olympiacos, che ha conquistato il primo trofeo internazionale per club nella storia del calcio ellenico, non sia stato frutto del caso, ma di un lavoro metodico che sta portando risultati.

27 CONDIVISIONI
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views