La notizia è stata diffusa nella tarda serata di martedì dal programma televisivo spagnolo ‘El Chiringuito’, anche se non è stata confermata dalla Juventus: Paulo Dybala è ancora positivo al Coronavirus. L’attaccante argentino per la quarta volta nelle ultime sei settimane ha effettuato il test e ha scoperto che la malattia non è svanita. Il bomber e la fidanzata Oriana Sabatini avevano annunciato lo scorso 21 marzo di aver contratto entrambi il contagio.

Paulo Dybala positivo da più di un mese

Dunque, dopo 39 giorni dalla prima positività l’attaccante della Juventus non è ancora guarito dal Coronavirus. La notizia è stata data nel programma tv spagnolo ‘El Chiringuito de Jugones’. Dybala è asintomatico, è in buone condizioni e continuerà la sua lunghissima quarantena a Torino.

In un post, per la verità molto rassicurante, il calciatore della Juventus e la sua fidanzata Oriana Sabatini annunciarono il contagio al Coronavirus. A corredo di quella foto postata su Instagram il calciatore scrisse:

Ciao a tutti, volevo informarvi che abbiamo appena ricevuto i risultati del test Covid-19 e sia io che Oriana siamo risultati positivi. Fortunatamente siamo in perfette condizioni. Grazie per i vostri messaggi. Un saluto a tutti.

Tre calciatori della Juventus hanno contratto il Coronavirus: Matuidi, Rugani, che era stato il primo, e Dybala, contagiato con Oriana Sabatini, che a inizio aprile aveva fatto sapere che pochi giorni dopo essere stata trovata positiva al Covid-19 era risultata negativa a un altro test, ma poi successivamente era tornata positiva:

Il 21 io e Paulo siamo risultati positivi, 3 giorni dopo ero negativa e ieri ancora positiva. Non so come funziona e perché in cosi pochi giorni le cose sono cambiate. Forse era un falso negativo. Questo dimostra quanto poco sappiamo riguardo questo virus. Prendetevi cura di voi e degli altri.

Paulo Dybala non è ancora guarito

La dolce metà dell’argentino già un paio di settimane fa in un’intervista rilasciata a ‘LAM’ aveva dichiarato che entrambi erano sulla via del completo recupero, ma nessuno dei due stava davvero bene:

Paulo mostra ancora sintomi, anche io non riesco a respirare bene ma un nuovo tampone ha dato esito negativo, ora attendiamo il test del secondo.