187 CONDIVISIONI

Muriel tocca il pallone col braccio e segna, per l’arbitro il gol è buono: lo dice la regola

Il gol di Luis Muriel che ha sbloccato la gara tra Atalanta e Venezia, valida per gli ottavi di finale di Coppa Italia, ha fatto molto discutere. Per l’arbitro il gol è buono, lo dice la regola.
Entra nel nuovo canale WhatsApp di Sport Fanpage.it
A cura di Fabrizio Rinelli
187 CONDIVISIONI
Immagine

Il gol di Luis Muriel che ha sbloccato la gara tra Atalanta e Venezia, valida per gli ottavi di finale di Coppa Italia, ha fatto molto discutere. Il colombiano ha messo a segno un gol molto bello. Muriel ha sfruttato al meglio l'assist al bacio di Freuler anche se la palla alta dello svizzero sembra sia stata aggiustata col braccio dall'attaccante dell'Atalanta. Le immagini sono chiare anche se il punto dell'impatto è stato valutato dall'arbitro nella regione verde.

Dall'inizio di questa stagione infatti, come stabilito dal regolamento, viene evidenziato il deltoide, cioè una manciata di centimetri a scendere dal vertice della spalla, come una parte di spalla. Motivo per cui l'arbitro ha assegnato il gol al colombiano dopo il check con il Var. “La base dell’ascella” definisce dunque il confine per la punibilità del fallo di mano. In questo caso è dunque stato considerato regolare il gol di Muriel che secondo l'arbitro ha impattato la sfera proprio con quella parte del corpo prima che la palla sfiorasse effettivamente la parte di braccio punibile con un fallo da regolamento.

Immagine

Ma restano dubbi, perché è un tipo di valutazione che resta in parte discrezionale al di là delle immagini. Solo il bicipite dunque, cioè l'interno del braccio appena sotto l'ascella, è considerato punibile. Una decisione che ha però scatenato l'ira del Venezia che in maniera sarcastica ha postato un tweet dello stop (con presunto braccio) di Muriel senza aggiungere alcun commento aggiuntivo.

In precedenza, lo stesso club veneto, aveva postato un primo tweet (poi cancellato) con su scritto "cool" mostrando sempre l'immagine incriminata dello stop dell'attaccante colombiano. Un gol che ha di fatto poi chiuso il primo tempo con l'Atalanta in vantaggio di un gol su un Venezia che si è mostrato comunque in partita e molto propositivo in diversi frangenti.

187 CONDIVISIONI
Scalvini fa gol con la scarpa in mano: cosa dice il regolamento e perché il VAR lo ha annullato
Scalvini fa gol con la scarpa in mano: cosa dice il regolamento e perché il VAR lo ha annullato
Doppio tocco di mano in area sul tiro di Milik in Juventus-Udinese: perché non è rigore
Doppio tocco di mano in area sul tiro di Milik in Juventus-Udinese: perché non è rigore
Calciatore asciuga il pallone su uno steward e viene ammonito: colpa di una nuova regola
Calciatore asciuga il pallone su uno steward e viene ammonito: colpa di una nuova regola
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni