Il Liverpool continua a stupire. Questa volta però a conquistare la scena non è stata la prima squadra dei Reds, alle prese con due settimane di riposo, ma l'Under 23 che ha centrato gli ottavi di Coppa. Jurgen Klopp ha deciso infatti di mandare in campo i ragazzini nel replay del match del quarto turno di FA Cup contro lo Shrewsbury (squadra di terza divisione). Uno dei senatori della squadra campione d'Europa, a sorpresa ha rinunciato alle vacanze, per stare vicino alla squadra giovanile del Liverpool. Si tratta di James Milner che oltre ad allenarsi con la formazione allenata da Neil Crtichley, ha assistito alla partita a ridosso della panchina, con tanto di discorso motivazionale negli spogliatoi.

James Milner, unico giocatore della prima squadra del Liverpool a seguire l'Under 23 in FA Cup

James Milner ha preferito rinunciare alle vacanze per "accompagnare" l'Under 23 del Liverpool, che ha fatto le veci della prima squadra nel confronto valido per il replay del quarto turno di FA Cup contro lo Shrewsbury. Alla luce dei tanti impegni stagionali, Klopp che aveva rinunciato a tanti titolari nel primo confronto finito in parità, ha deciso di mandare in campo nel secondo match i ragazzini dell'Under 23, tenendo a riposo i suoi giocatori in vista della fase calda della stagione. Al contrario dei compagni però James Milner ha preferito accompagnare i giovani talenti Reds nella sfida contro la squadra di terza divisione. 

Milner si allena con l'Under 23, e segue la squadra nel match vinto contro lo Shrewsbury

Quella schierata dal Liverpool nel match di FA Cup contro lo Shrewsbury è stata la squadra più giovane nella storia del club ad essere scesa in campo in una competizione così importante, con un’età media di 19 anni e 102 giorni. Ecco allora che il lavoro e la vicinanza di James Milner, si è dimostrato utile per il passaggio del turno, con i Reds che affronteranno il Chelsea negli ottavi di finale. Il calciatore classe 1986 che ha vissuto la partita a ridosso della panchina, ha incoraggiato costantemente la squadra. Il manager dell'Under 23 Neil Critchley ha infatti svelato nel post-partita: "Si è allenato con noi ieri, e ha chiesto se poteva venire con la squadra. Gli ho detto "Certo che puoi", si è dimostrato molto rispettoso. Ha poi chiesto anche di venire negli spogliatoi e anche in questo caso gli ho detto di sì". E Milner si è reso protagonista di un discorso motivazionale alla squadra: "Regalava consigli alla squadra, la sua voce si sentiva nello spogliatoio. È stato felice  di come hanno giocato i ragazzi, e non posso che ringraziarlo".