Arkadiusz Milik può diventare un calciatore della Roma nelle prossime ore. L'attaccante polacco questa mattina ha sostenuto la prima parte di visite mediche in Svizzera accompagnato dall'agente e del dottor Manara della Roma e sabato è prevista l'idoneità sportiva nella Capitale per le ore 18.30. Questa prima tranche odierna era necessaria per controllare che le ginocchia dell'attaccante del Napoli, che negli anni scorsi ha riportato la rottura di entrambi i crociati, non riportassero ancora problemi mentre quelle di domani saranno preludio alla firma del nuovo contratto con il club giallorosso.

Intanto l'intermediario De Vecchi e Chiavelli, l'uomo che si occupa dei contratti delle società di Aurelio De Laurentiis, stanno lavorando per mettere a punto gli ultimi dettagli per il passaggio in giallorosso. L'accordo tra Roma e il club partenopeo si basa sulla formula del prestito oneroso con obbligo di riscatto intorno ai 28 milioni di euro, bonus compresi: oltre al placet delle due società c'è anche l'intesa tra la società giallorossa e il centravanti polacco per un contratto di 5 anni da 5 milioni netti a stagione, che può arrivare fino a 6 coi bonus. Ci sono da mettere a punto ancora alcuni dettagli ma l'affare può essere considerato concluso.

Milik alla Roma sblocca Dzeko alla Juventus

Una volta definita questa operazione tra Roma e Napoli, potrà prendere il via anche quella che porterà alle visite mediche di Edin Dzeko con la Juventus. Il centravanti bosniaco verrà pagato circa 15 milioni di euro, firmerà un biennale a 7,5 milioni e lunedì sarà a Torino per sostenere le visite al JMedical. Intanto il centravanti di Sarajevo è tra i 21 convocati della Roma per la trasferta di Verona contro l'Hellas: quella di sabato sera allo stadio Bentegodi sarà l'ultima gara dell'attaccante 1986 con la società capitolina.