Beppe Marotta alla vigilia della sfida di campionato tra Verona e Inter, ha parlato del futuro di Christian Eriksen ai microfoni di Sky Sport: "Eriksen è assolutamente nella lista dei trasferibili – ha dichiarato l'amministratore delegato nerazzurro – Non è funzionale, è un dato di fatto oggettivo, è giusto dargli la possibilità di trovare più spazio altrove. Non è certo una punizione". Il danese, nel frattempo, non prenderà parte alla partita al ‘Bentegodi' perché aveva la necessità di stare vicino alla moglie che dovrebbe partorire nelle prossime ore.

Ha chiesto quindi un permesso al club nerazzurro per non prendere parte alla partita ed abbandonare il ritiro dell'Inter. Quella tra il club nerazzurro ed Eriksen è un rapporto che non è mai sbocciato e che sicuramente non è stato agevolato anche dall'impiego di Conte nella sua squadra. Al giocatore sono stati infatti concessi solo pochi minuti nel finale delle ultime partite. Un preludio ad una partenza che comunque era già scontato ma che adesso diventa davvero ufficiale dopo le parole chiare di Beppe Marotta.

Eriksen messo ufficialmente sul mercato da Marotta

"Partirà a gennaio e non è funzionale ai nostri pianiha confermato Marotta a Sky SportPenso sia giusto che Christian se ne vada per trovare più spazio". Il danese ha trovato tante difficoltà all'Inter fin da subito. Ad oggi ha totalizzato soltanto 8 presenze in campionato per appena 274′ giocati.

Solo 64′ nelle ultime cinque partite sono un bottino assolutamente chiaro per Eriksen che è stato messo praticamente alla porta dall'Inter. Il trequartista danese adesso sarà ceduto a gennaio, probabilmente all'estero. Diversi club sono interessati all'ex Tottenham seguito soprattutto l'Arsenal che è in una situazione di classifica difficile in Premier League. Meno probabile l'ipotesi Bayern Monaco.