5 Luglio 2022
13:11

Manchester United in balia di Cristiano Ronaldo: c’è un volo prenotato ma non hanno sue notizie

La grana CR7 è scoppiata in casa Manchester United con la mancata qualificazione in Champions League. Ronaldo non è ancora rientrato al centro sportivo del club, ha fornito una motivazione ufficiale ma dietro c’è dell’altro.
A cura di Maurizio De Santis
Il tiro alla fune tra CR7 e il Manchester United scuote il club di Old Trafford: Ronaldo non è ancora rientrato al centro sportivo.
Il tiro alla fune tra CR7 e il Manchester United scuote il club di Old Trafford: Ronaldo non è ancora rientrato al centro sportivo.

Campione e asso nella manica. Poi figura ingombrante e ‘scomoda' da collocare tatticamente. Infine, un orpello troppo costoso anche per un club come il Manchester United. La storia di Cristiano Ronaldo che si ripaga con la vendita delle magliette e degli introiti del merchandising s'è rivelata ipotesi azzardata anche a Old Trafford, dov'è cambiato molto (ten Hag è l'ennesimo allenatore al quale affidare la rinascita) ma nulla è mutato.

Il gioco di parole spiega un paio di concetti semplici, semplici: da solo noin vai da nessuna parte anche se ti chiami CR7 e segni 24 gol in tutte le competizioni, accumulando record; se i risultati del campo non arrivano o, peggio, sono molto al di sotto delle attese anche il 7 iconico del cinque volte Pallone d'Oro diventa ordinario.

La mancata qualificazione in Champions è stata esiziale. Per l'ex di Real e Juve, che per 19 stagioni consecutive ha sempre ascoltato la musichetta della Coppa dalle ‘grandi orecchie', la prospettiva di vedere il proprio nome associato all'Europa League è stato come finire in un cespuglio di ortica…

La mancata qualificazione in Champions alla base della decisione di CR7 di lasciare lo United.
La mancata qualificazione in Champions alla base della decisione di CR7 di lasciare lo United.

L'ultima volta che è capitata una cosa del genere era il 2002, si chiamava Coppa Uefa e Ronaldo era ancora un ragazzo ‘sconosciuto' che a 17 anni giocava nello Sporting Lisbona. Inaccettabile per lui accettare una cosa del genere.

Come accaduto a Torino, ha tracciato la personale exit-strategy dando mandato al suo agente di trovare adeguata sistemazione. A 37 anni è convinto di avere condizione e integrità fisica sufficiente per restare ad alto livello ancora per qualche anno e impone il suo aut aut.

Non rinforzate la squadra a dovere? Vado via. Dove? È affar mio… fino a un certo punto gli hanno fatto sapere, considerato che lo United un paletto lo ha messo: mai in un'altra inglese, in particolare il Chelsea che un contatto con Mendes lo ha già avuto.

Il campione portoghese non s’è presentato al primo giorno di raduno della squadra. La sua presenza in rosa per la prossima tournée in Thailandia e Australia è incerta.
Il campione portoghese non s’è presentato al primo giorno di raduno della squadra. La sua presenza in rosa per la prossima tournée in Thailandia e Australia è incerta.

Altro dettaglio che alimenta perplessità e malumore: c'è una clausola nei contratti di tutti i calciatori tesserati che prevede una riduzione dello stipendio del 25% in caso di mancato accesso alla Champions. E questo vale anche per CR7 che ai Red Devils è vincolato da un altro con possibile opzione per quella successiva.

Una situazione dalla quale non è semplice uscire dano uno strappo e basta. I segnali, però, non sono buoni. Per quanto il club non abbia intenzione di arrivare allo scontro pubblico, gli ultimi episodi fanno discutere: è stato l'unico nazionale a non tornare per il raduno pre-stagionale lunedì nel centro sportivo di Carrington.

Lo ha fatto per "motivi familiari", è la versione ufficiale dello United che ha detto di aver accettato la sua spiegazione. Ma il suo ritorno resta un'incognita: al momento non è chiaro quando rientrerà, né se farà parte o meno della squadra che venerdì partirà per un tour in Thailandia e Australia.

L'ombra dello Sporting su Cristiano Ronaldo: Mendes lavora alle spalle del Manchester United
L'ombra dello Sporting su Cristiano Ronaldo: Mendes lavora alle spalle del Manchester United
Cristiano Ronaldo e ten Hag s'ignorano, il Manchester United crolla contro il Brighton
Cristiano Ronaldo e ten Hag s'ignorano, il Manchester United crolla contro il Brighton
Cristiano Ronaldo fa un annuncio su Instagram e spiazza tutti:
Cristiano Ronaldo fa un annuncio su Instagram e spiazza tutti: "Domenica gioca il Re"
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni