Nottata movimentata quella del Manchester City in un albergo di Dortmund, alla vigilia del match di ritorno dei quarti di finale contro il Borussia di Edin Terzic, in programma stasera alle 21. I giocatori di Pep Guardiola sono stati svegliati più volte durante la notte dal rumore dei fuochi d'artificio esplosi dai tifosi tedeschi. Prima intorno alle 3 del mattino e poi ancora alle 4:30, i citizens hanno visto il loro sonno sabotato da uno spettacolo pirotecnico di cui avrebbero fatto volentieri a meno.

La disavventura degli uomini di Guardiola

Sono addirittura diciassette i tifosi gialloneri che hanno architettato la "manovra di disturbo" alla formazione inglese. I residenti della zona, svegliati anche loro dal gran rumore, hanno descritto il materiale pirotecnico come "fuochi d'artificio di forza industriale". È stato necessario l'intervento della polizia per far sì che la situazione intorno all'albergo tornasse alla normalità e che non si verificassero più episodi dello stesso genere nel corso della notte. Il riposo dei giocatori del City, però, è stato comunque compromesso. Ciò ha convinto l'allenatore degli Skyblues, Pep Guardiola, ad annullare la seduta di allenamento prevista per la mattina, per far sì che i giocatori arrivassero un po' più riposati al grande appuntamento di stasera.

Le polemiche tra Pep e Watzke

L'episodio infiamma (letteralmente) una vigilia già resa rovente dal botta e risposta a distanza tra Guardiola e il CEO del Borussia Dortmund Hans-Joachim Watzke. Pep aveva criticato la società giallonera, accusata di spendere troppi soldi per le intermediazioni, mentre Watzke gli ha risposto ricordandogli di aver speso quasi un miliardo sul mercato negli ultimi cinque anni. Stasera a parlare sarà il campo del Signal Iduna Park, dove si ripartirà dal risultato di 2-1 in favore del Manchester maturato all'Etihad Stadium.