Il Napoli non sta attraversando il periodo più fortunato dell'anno per quanto riguarda la questione infortuni e problemi fisici. Nella gara di Milano contro l'Inter, proprio in chiusura di secondo tempo, Nikola Maksimovic ha rimediato una brutta botta alla caviglia e le sue condizioni preoccupano in vista della gara di Champions League dell'8 agosto contro il Barcellona.

Il difensore centrale serbo, in un contrasto con Lautaro Martinez e Kalidou Koulibaly, ha subito questo colpi sull'articolazione ed è stato subito soccorso dallo staff medico dei partenopei e ha lasciato il terreno di gioco di San Siro con l'aiuto dei sanitari. Nelle prossime si sottoporrà agli esami medici per capire l'esatta entità dell'infortunio subito.

L'ex Torino è diventato uno dei punti fermi della formazione azzurra e Gattuso farà di tutto per non rinunciare al suo apporto nella sfida del Nou Camp. In attesa di comunicazioni più precise da parte della società in merito alla situazione del calciatore, si può prevedere che non scenderà in campo nell'ultimo match di Serie A contro la Lazio e verranno effettuati diversi test per permettergli di presentarsi al ritorno degli ottavi di finale di Champions League nelle migliori condizioni possibili.

Una brutta notizia per il Napoli, visto che con il Barcellona mancherà sicuramente Kostas Manolas, assente già ieri a San Siro e a riposo per una brutta botta alle costole presa nella sfida con il Sassuolo.  Nel caso in cui infatti l'infortunio di Maksimovic dovesse rivelarsi più grave del previsto, a Barcellona la squadra partenopea si presenterebbe con i soli Koulibaly e Luperto come centrale difensivi di ruolo a disposizione ma, al momento, non ci sono novità in merito alle condizioni del calciatore 1991. Se il centrale di Bajina non ce la facesse, Rino Gattuso sarebbe chiamato necessariamente a trovare una soluzione in tempi brevi.