È arrivata la svolta in casa Cagliari. Leonardo Semplici sarà il nuovo allenatore della formazione sarda. Dopo ore di trattative e di valutazioni, è stato raggiunto l'accordo tra la dirigenza rossoblu e l'allenatore toscano ex SPAL, pronto per una nuova avventura nella massima serie. Manca dunque solo l'ufficialità e poi si chiuderà la tutt'altro che fortunata esperienza di Eusebio Di Francesco, nonostante il rinnovo a stagione in corso fino al 2023.

Il Cagliari prova a dare la proverbiale scossa alla squadra, dopo una stagione finora disastrosa. L'ultimo pesantissimo ko casalingo contro il Torino ha spinto la dirigenza isolana a cambiare tecnico, dando il benservito a Di Francesco nonostante il rinnovo di poche giornate fa fino al 2023. La scelta è ricaduta su Leonardo Semplici (contratto di un anno e mezzo) che dovrà provare a risollevare di una squadra terzultima in campionato, e che non vince addirittura da inizio novembre, e in profonda crisi d'identità, incapace di cambiare rotta anche dopo i tanti innesti del mercato invernale.

Non è stato semplice trovare l'accordo con Semplici. Infatti come riportato da Sky, il nodo da sciogliere è stato quello relativo alle condizioni del tecnico in merito allo staff tecnico. A tal proposito in lizza per la panchina del Cagliari ci sono stati Donadoni e Andreazzoli. Alla fine dunque si ripartirà da Semplici che si libererà in queste ore dalla SPAL, da cui era stato esonerato un anno fa.

Semplici dunque è pronto alla sua seconda avventura in Serie A dopo una lunga gavetta soprattutto nella sua Toscana. Il suo nome è legato inevitabilmente al “miracolo” SPAL con la storica doppia promozione in due anni, con il salto dalla Lega Pro alla Serie A. Alla prima stagione nel massimo campionato è riuscito a conquistare un importante salvezza, condita da risultati importanti soprattutto al cospetto delle big. Un rendimento replicato anche nell’annata successiva, con il 13° posto. L’idillio si è poi concluso nella terza stagione, quando è arrivato un sofferto esonero.