Il successo contro la Lazio ha avvicinato la Juventus allo scudetto. I bianconeri però nel finale hanno rischiato di vanificare tutto e incassare un'altra rimonta, con Immobile che ha riaperto il match dopo la doppietta di Cristiano Ronaldo. Protagonista in negativo in occasione del penalty concesso ai capitolini, Leonardo Bonucci che ha steso il bomber avversario in area, con un intervento assolutamente evitabile figlio di un'incomprensione con Szczesny. Pioggia di critiche per il difensore che ha vestito i gradi di capitano, anche per la sua posizione sbagliata in occasione del tiro di Immobile nel finale del primo tempo, stampatosi sul palo.

Leonardo Bonucci, quante critiche dopo Juventus-Lazio

Non sono mancate le critiche a Leonardo Bonucci dopo Juventus-Lazio 2-1. Il primo episodio finito sotto la lente d'ingrandimento è arrivato a fine primo tempo, quando Ciro Immobile ha messo i brividi ai bianconeri colpendo il palo. Nel mirino dei tifosi bianconeri la posizione del centrale numero 19: Bonucci a pochi metri dall'avversario, si è girato abbassando il suo baricentro con una posizione che di fatto gli ha impedito di contrastare il tiro in maniera efficace. Non è la prima volta che il calciatore difende in questo modo, e non sono dunque mancate le critiche anche sui social (tanti i commenti negativi sotto il posto celebrativo della vittoria su Twitter)  acuite poi dall'episodio del gol della Lazio.

Nel finale di gara, con il match che sembrava essersi messo sui binari giusti con il 2-0 per la Juventus, ecco l'episodio che ha riaperto il match. Lancio centrale per Immobile, con Bonucci che alla luce della tardiva uscita di Szczesny, con un calcione goffo ha steso l'avversario regalando il rigore alla formazione capitolino. Un'incertezza grave per il capitano bianconero che nell'occasione ha incassato un cartellino giallo che lo costringerà a saltare la trasferta di Udine.

Anche in questo caso, alla luce delle recenti rimonte incassate dalla squadra di Sarri, dito puntato contro Leo, che nelle ultime partite ha visto il suo rendimento in leggero calo, dopo una stagione molto positiva e con tantissime partite all'attivo. Proprio l'eccessivo impiego (necessario anche alla luce degli infortuni di Chiellini, Demiral e delle condizioni non eccellenti di de Ligt) e qualche acciacco fisico di troppo, potrebbero essere alla base del momento no di Bonucci che in occasione della trasferta friulana della Juventus potrà rifiatare.