Juventus-Inter, atto secondo. All'Allianz Stadium si riparte dal 2-1 della gara d'andata ma la sfida sembra tutt'altro che indirizzata  al momento appare difficile dire con certezza chi andrà in finale di Coppa Italia 2020/2021. I bianconeri di Andrea Pirlo hanno un piccolo vantaggio in base al risultato di San Siro ma i nerazzurri di Antonio Conte non hanno nessuna intenzione di darsi per vinti, nonostante la regola dei gol in trasferta renda ancor più complicata l'impresa dei meneghini.

La Vecchia Signora potrebbe non rischiare Morata dall'inizio, lo spagnolo prova a esserci per la panchina ma si deciderà in mattinata; mentre è certo il forfait di Arthur in mediana. Pirlo potrebbe affidarsi di nuovo alla coppia di centrali che ha giocato l'andata, con Demiral e de Ligt favoriti per chiudere la linea insieme a Cuadrado e Danilo. In mediana Bentancur con Rabiot e sugli esterni la scelta dovrebbe ricadere su Chiesa e Bernardeschi. In attacco sarà Kulusevski la spalla di Cristiano Ronaldo.

Rispetto alla gara d'andata Antonio Conte recupera due pedine come Lukaku e Hakimi ma non avrà a disposizione Vidal e Sanchez, entrambi squalificati. Difesa titolare dal 1′, con Skriniar, de Vrij e Bastoni davanti ad Handanovic; e tandem offensivo formato da Lautaro Martinez e Lukaku. Qualche dubbio a centrocampo: sulla sinistra Young appare in vantaggio su Perisic e Darmian ma le quotazioni del croato sembrano in rialzo nelle ultime ore. Un altro ballottaggio riguarda il ruolo di mezz'ala di fianco a Barella e Brozovic: Gagliardini sembra favorito rispetto ad Eriksen e Sensi, soprattutto se dovesse giocare Perisic a sinistra. In risalita le azioni del danese nelle ultime ore. Due nodi importanti da sciogliere in attesa del fischio d'inizio.

Le probabili formazioni di Juventus-Inter

JUVENTUS (4-4-2): Buffon; Cuadrado, de Ligt, Demiral, Danilo; Chiesa, Bentancur, Rabiot, Bernardeschi; Kulusevski, Ronaldo. Allenatore: Andrea Pirlo.

INTER (3-5-2): Handanovič; Škriniar, de Vrij, Bastoni; Hakimi, Barella, Brozović, Gagliardini, Young; Lukaku, Martínez. Allenatore: Antonio Conte.