4 CONDIVISIONI
video suggerito
video suggerito

L’assenza di Messi nell’amichevole di Hong Kong costa cara agli organizzatori: rimborseranno i tifosi

L’assenza di Messi nell’amichevole dell’Inter Miami giocata a Hong Kong costa cara agli organizzatori del tour. Costretti a rimborsare i biglietti dei tifosi che hanno protestato in maniera feroce per la mancata presenza dell’argentino in campo.
A cura di Fabrizio Rinelli
4 CONDIVISIONI
Immagine

Hong Kong aspettava solo di vedere Lionel Messi nella partita valida per il tour prestagionale dell'Inter Miami. La vittoria per 4-1 sulla squadra locale dopo le batoste prese in Arabia tra Al Hilal e al Nassr, ha fatto felice la squadra di Gerardo Martino ma meno il pubblico locale. In tanti erano arrivati a spendere fino a 500 dollari americani pur di vedere Messi in campo. L'argentino però era assente per infortunio e per questo tutti hanno cominciato a chiedere a gran voce il rimborso del biglietto. Una questione che lo stesso allenatore è stato costretto a spiegare a fine partita.

Martino ha provato a mediare sottolineando come Messi sia riuscito ad entrare in campo solo nei minuti in Arabia proprio a causa dell'infortunio. Ma ormai la furia del popolo cinese aveva raggiunto livelli inimmaginabili. Nessuno pensava che si potesse arrivare a tanto. Basti pensare che la deputata di Hong Kong Regina Ip non ha usato mezzi termini per definire la vicenda: "È un affronto deliberato e calcolato. A Messi non dovrebbe mai essere permesso di tornare a Hong Kong". E così il team che ha organizzato il tour in Cina è stato costretta a rimborsare i tifosi.

Olé fa spere come la società che ha portato il capitano della Nazionale argentina nel Paese asiatico abbia condiviso un duro comunicato. Al suo interno viene confermato che sarà restituito il 50% del valore dei biglietti per premiare i tifosi che non hanno potuto vedere il numero 10 in campo. Allo stesso tempo però viene criticato l'operato del club e del suo allenatore. Il match tuttavia era stato organizzato mesi fa, e nessuno avrebbe mai pensato che Messi sarebbe stato assente a causa di un infortunio. Impossibile da prevedere uno scenario simile.

I tagliandi per la partita erano stati acquistati a dicembre, andando a ruba in appena un'ora, ma purtroppo per i tifosi che l'hanno acquistato è stato tutto inutile. "Leo ha un'infiammazione all'adduttore – ha tentato di spiegare Martino – Abbiamo l'obbligo di pensare al nostro campionato e tutelare il ragazzo. Lo staff medico ha affermato che per sarebbe stato molto rischioso schierarlo in campo"Stesso discorso anche per Suarez rimasto fuori dalla partita così come Messi: "Si è svegliato con il ginocchio gonfio dopo la partita in Arabia". Ora si spera che la metà del biglietto rimborsato possa placare le polemiche.

4 CONDIVISIONI
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views