Il Barcellona è pronto a voltare pagina. Addio certo a Quique Setien, che ha fallito su tutti i fronti e lascia dopo otto mesi. I dirigenti catalani hanno scelto nel ballottaggio a tre con Xavi e Pochettino come nuovo allenatore il grande Ronald Koeman, che quando vestiva la maglia catalana era soprannominato ‘Rambo'. La scelta è stata fatta, ma manca l'ufficialità perché Koeman è legato alla federazione olandese essendo il c.t. della nazionale oranje, che mollerà così di punto in bianco.

Barcellona, via Quique Setien dopo appena 8 mesi

L'esonero di Setien è scritto, ma lo era ben prima dell'8-2 incassato dal Bayern Monaco. Certo quel risultato ha messo proprio la pietra tombale sulla gestione dell'ex tecnico del Betis, che ha comunque altri due anni di contratto. Il voto di sfiducia lo aveva già avuto nel mese di marzo dopo il ko con il Real e ne aveva ricevuto pure un altro a fine stagione, ora sta arrivando la definitiva parola fine alla sua breve e tutt'altro che proficua gestione.

Ronald Koeman diventerà l'allenatore del Barcellona

Chi ha qualche anno sulle spalle e chi conosce bene la storia del calcio ricorda bene la grandezza di Koeman, difensore di personalità, che aveva il vizio del gol, una sua punizione regalò la prima Champions League al Barcellona in una finale con la Sampdoria. Sei stagioni da calciatore catalano, poi tanti flirt da allenatore con i dirigenti catalani che hanno sempre apprezzato il bel gioco mostrato dalle sue squadre. Numerose le esperienze in panchina di Koeman: due con l'Olanda, che ora dovrà trovare un nuovo c.t., e sarà l'ennesimo di questi anni, poi quelle con Valencia, Benfica, Ajax, Southampton e Everton. Se i dirigenti rinforzeranno la squadra Koeman avrà per la prima volta in carriera una squadra di prima fascia con cui poter provare a vincere Liga e Champions League.