17 CONDIVISIONI

La Fiorentina scappa con Nico Gonzalez, il Frosinone la riprende con Soulé pari allo Stirpe

Ottimo primo tempo dei viola che segnano con Nico Gonzalez ma i ciociari rialzano la testa nella ripresa: ci pensa Soulé a trovare il pareggio. In Monza-Bologna nessun gol, Di Gregorio e Skorupski blindano le porte.
Entra nel nuovo canale WhatsApp di Sport Fanpage.it
A cura di Alessio Pediglieri
17 CONDIVISIONI
Immagine

A Nico Gonzalez risponde Soulé così allo Stirpe finisce 1-1 con un punto a testa tra Frosinone e Fiorentina. Benissimo la Viola nel primo tempo,  meglio i ciociari nella ripresa. Al Brianteo il VAR e i portieri negano la gioia del gol: Di Gregorio e Skorupski parano tutto, la moviola nega una rete a testa (a Dany Mota e Ferguson).

Frosinone-Fiorentina 1-1

A Frosinone è la Fiorentina di Italiano a fare da subito la partita: viola arrembanti e ciociari in grandissima difficoltà. Di Francesco è una furia in panchina con i suoi che non riescono quasi mai a entrare in partita. Il forcing dei gigliati è costante, le occasioni sono molteplici ed è solo un caso se a fine primo tempo il tabellino è fermo solo sullo 0-1, che tiene il Frosinone incredibilmente in partita.

A rompere gli equilibri ci ha pensato il solito Nico Gonzalez di testa al 19′ con un gol che gela lo Stirpe deluso dal primo tempo della propria squadra. Ma la formazione viola ha il demerito di non chiudere il match fallendo enormi occasioni da gol: ‘Nzola esalta Turati, Sottil e Parisi calciano da ottime posizioni fuori dallo specchio. E il Frosinone? Terracciano è rimasto inoperoso per 45 minuti con a difesa viola che ha gestito la situazione senza patemi.

Immagine

Il Frosinone torna in campo cercando di alzare l'intensità della gara ma a vuoto, con la Fiorentina che pressa i portatori di palla e torna sempre a gestire il match vincendo quasi tutti i duelli soprattutto in mediana. Ma alla lunga la Viola cala fisicamente mentre Di Francesco rimette a posto la situazione con i cambi: al 20′ della ripresa fa entrare Garritano e Caso e dopo 4 minuti viene premiato. Caso scappa e trova in area Soulé che da due passi sigla il meritato 1-1.

Monza-Bologna 0-0

Al Breda non si sblocca il risultato in un primo tempo in cui le due squadre decidono di non farsi male. Palladino propone il solito gioco, oramai caro ai brianzoli con due punte avanti perché Dani Mota affianca spesso e volentieri Colombo. Thiago Motta risponde con un Bologna ordinato e guardingo che fa gran possesso palla.

Ma i passaggi felsinei sono completamente inefficaci e il gioco diventa sterile davanti a Di Gregorio che però, ha il merito di salvare il risultato sull'unica vera conclusione in porta da parte di Orsolini al 34′ che esalta i riflessi del numero uno del Monza. Brivido che arriva dopo la mancata concessione del gol dei padroni di casa che al 12′ erano andati a segno: Colpani per Dany Mota, ma tutto fermato dal VAR per fuorigioco.

Immagine

Il secondo tempo si apre col brivido intenso sulla schiena dei tifosi del Monza: dopo 3 minuti Ferguson trova la via del gol ma interviene ancora una volta il VAR che ferma tutto e annulla per un fallo nell'azione. A salire in cattedra nel finale sono i due portieri, Di Gregorio e Skorupski che blindano le rispettive porte, con il Bologna che deve soffrire fino in fondo, chiudendo in 10 per il doppio giallo di Saelemaekers.

17 CONDIVISIONI
La prima volta di Belotti con la Fiorentina, la Viola batte 5-1 il Frosinone e rivede l'Europa
La prima volta di Belotti con la Fiorentina, la Viola batte 5-1 il Frosinone e rivede l'Europa
Nico Gonzalez fa sempre la stessa cosa sui rigori e Sommer lo sapeva: perché lo ha parato
Nico Gonzalez fa sempre la stessa cosa sui rigori e Sommer lo sapeva: perché lo ha parato
Lautaro segna, Sommer para: l'Inter sbanca Firenze e si riprende il primo posto in classifica
Lautaro segna, Sommer para: l'Inter sbanca Firenze e si riprende il primo posto in classifica
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni