Juventus-Napoli di domenica sera torna ad essere una gara a rischio. Non per le notizie dell'ultima ora che vedono due giocatori dei partenopei contagiati (Zielinski e in ultimo Elmas) e nemmeno la conferma di due membri dello staff bianconero positivi. A mettere a rischio il big match della terza giornata è l'Asl 1 di Napoli che non avrebbe autorizzato la partenza della squadra verso Torino.

Dunque, il Napoli potrebbe anche non partire mai alla volta di Torino al di là dell'emergenza Covid interna e dell'ultima notizia di due membri dello staff della Juventus, positivi. Manca l'autorizzazione sanitaria senza cui la squadra non può lasciare la città. Ed è per questo che adesso anche Juventus-Napoli, di domenica sera è tornata ad essere a fortissimo rischio rinvio. In giornata non si è giocata un'altra partita rinviata per Covid: Genoa-Torino.

Tra i rossoblù liguri è scoppiato nei giorni scorsi un vero e proprio focolaio, in cui sono rimasti coinvolte 22 persone tesserate, tra giocatori e staff del club di Preziosi. Il tutto subito dopo aver disputato la partita del San Paolo, prima della quale i positivi erano solamente due (Perin e Schone). Da quell'allarme si è prorogata l'allerta anche in casa partenopea dove tutti i giocatori sono stati sottoposti a ripetuti tamponi. Il primo a essere trovato positivo è stato Zielinski. Poi, con il controllo degli ultimi esami, si è aggiunto anche il macedone Elmas.

Contemporaneamente a Torino si è diffusa la notizia, poi confermata dalla Juventus, di due casi di positività e della squadra in isolamento fiduciario. Non si tratta di giocatori ma di due membri dello staff. Adesso, l'ultima tegola sul big-match della 3a giornata: l'Asl che nega la partenza ai partenopei e mette davvero in serio pericolo la possibilità di disputare la partita.