15 Settembre 2021
20:06

“Jorginho non è un grande giocatore”: arriva la vendetta silenziosa su Rio Ferdinand

Jorginho è stato premiato come UEFA of the Year da parte del presidente Ceferin prima di Chelsea-Zenit. Il centrocampista azzurro ha così colto l’occasione per rispondere a coloro i quali dopo la prima stagione con i Blues l’avevamo pesantemente criticato. Come Rio Ferdinand. La stoccata all’ex difensore dello United arriva direttamente dal suo account Instagram.
A cura di Fabrizio Rinelli

Jorginho è stato uno dei grandi protagonisti del Chelsea sul finire della scorsa stagione quando i Blues hanno conquistato la Champions League battendo in finale il grande Manchester City di Guardiola. Il centrocampista italiano, non contento, ha fatto di più. La vittoria degli Europei con l'Italia pochi mesi dopo in quella splendida finale di Wembely l'11 luglio scorso, sembrava aver chiuso al meglio la stagione dell'ex giocatore del Napoli che invece ha fatto tris con la vittoria in Supercoppa Europea ad agosto contro il Villarreal.

Uno score incredibile che ha visto il giocatore entrare subito nella lista dei candidati alla vittoria del prossimo Pallone d'Oro. E in attesa di capire se questo sogno possa diventare realtà, ieri sera, nella prima gara della fase a gironi di Champions League 2021/2022, Jorginho ha ricevuto il premio UEFA of the Year da parte del presidente Ceferin. Un trofeo individuale non indifferente per un giocatore che nel primo anno al Chelsea era stato fortemente criticato da Rio Ferdinand. Ieri sera, sui social, la ‘vendetta' di Jorginho nei confronti dell'ex difensore.

Le parole di Rio Ferdinand e la risposta di Jorginho agli scettici

Jorginho ha condiviso un video su Instagram che includeva commenti di Rio Ferdinand datati gennaio 2019. "Non è un grande giocatore", disse l'ex stella del Manchester United e dell'Inghilterra Ferdinand nella clip. "Una volta che la partita si fa dura contro le grandi, viene sopraffatto a centrocampo. Non può correre". Dopo un inizio effettivamente difficile in Inghilterra, Jorginho ha poi dimostrato negli ultimi mesi a Ferdinand e agli scettici che si sbagliavano circa il suo rendimento non proprio ottimale.

Jorginho ha ammesso che le critiche che sono state mosse nei suoi confronti dopo la sua prima stagione ai Blues lo hanno motivato diventando il centrocampista che è oggi. "Il mio inizio al Chelsea mi ha fatto mancare ancora di più Napoli – raccontò nel corso di un'intervista – Ricordiamo tutti cosa dicevano di me giusto? Ero troppo lento, ero troppo debole. Ero il figlio di Sarri. Mi sono caricato così tanto che ho usato le critiche come carburante". Dopo aver vinto Europa League, Champions e Supercoppa con il Chelsea , Jorginho si è preso la sua grande rivincita.

Tutti vogliono il Pallone d'Oro tranne l'umile Kimmich: "Non sono un grande giocatore"
Tutti vogliono il Pallone d'Oro tranne l'umile Kimmich: "Non sono un grande giocatore"
Nuovo shock in Premier: Yves Bissouma del Brighton arrestato con l'accusa di violenza sessuale
Nuovo shock in Premier: Yves Bissouma del Brighton arrestato con l'accusa di violenza sessuale
La Juve smaschera il Chelsea, prime crepe nei campioni d'Europa: Tuchel sotto accusa
La Juve smaschera il Chelsea, prime crepe nei campioni d'Europa: Tuchel sotto accusa
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni