23 Giugno 2021
14:24

Italiano nuovo allenatore della Fiorentina: cosa manca per l’accordo

Vincenzo Italiano si avvicina a diventare il nuovo tecnico della Fiorentina, dopo la rottura con Rino Gattuso, la cui avventura a Firenze è durata appena 23 giorni. Il tecnico nato in Germania è vicino a liberarsi dallo Spezia, con cui aveva appena rinnovato fino al 2022, pagando la clausola da 1 milione e 800mila euro lordi e firmerà un biennale con opzione per il terzo anno da circa un milione a stagione, più bonus relativi ai risultati.
A cura di Valerio Albertini

Vincenzo Italiano è a un passo dal diventare il prossimo allenatore della Fiorentina. Il tecnico nato a Karlsruhe, in Germania, si libererà dal contratto con lo Spezia, che aveva recentemente rinnovato fino al 2022. Dopo lo strappo con Rino Gattuso, che ha salutato la Viola 23 giorni dopo esserne diventato l'allenatore, la società di Rocco Commisso ha virato con forza sull'ex giocatore del Verona, che si è mostrato subito entusiasta di sposare il progetto della Fiorentina.

Il club toscano verserà il milione e gli 800mila euro lordi della clausola rescissoria che lo lega allo Spezia e il tecnico sarà ufficialmente libero di firmare il suo contratto biennale con opzione per il terzo anno con la Viola, a fronte di un ingaggio leggermente superiore al milione di euro, più bonus relativi ai risultati e, in particolare, al raggiungimento di un piazzamento nella zona Europa. Si va verso la definizione dell'intesa entro le prossime 24-48 ore, non appena sarà liberato anche lo staff del tecnico, composto da otto collaboratori.

Luca Ranieri contropartita per liberare lo staff

Alla fine, la soluzione diplomatica cercata da Rocco Commisso non sembra essere stata trovata, anche se non è esclusa una sua telefonata a Robert Platek, proprietario dello Spezia e suo connazionale, per provare a ricucire, anche se solo in parte, i rapporti tra le due società. Il club ligure, infatti, non ha apprezzato la mossa della Fiorentina, che, dopo la rottura con Gattuso, si è fiondata su un allenatore fresco di rinnovo, tentandolo con un'offerta economica e tecnica inevitabilmente migliore. Per questo motivo, la società spezzina non sembra essere intenzionata a fare sconti al direttore generale viola Joe Barone per liberare lo staff di Italiano e vorrebbe in cambio il cartellino di Luca Ranieri, difensore classe '99 nato proprio a La Spezia. La Fiorentina non vorrebbe cederlo definitivamente, ma potrebbe essere costretta a sacrificarlo per chiudere l'annosa questione allenatore.

Vertice di mercato nel weekend tra Italiano e la dirigenza viola

Già nel weekend, intanto, è in programma un incontro tra gli uomini mercato della società toscana (il dg Joe Barone, il ds Daniele Pradè e il suo collaboratore Nicolas Burdisso) e il nuovo allenatore per definire le nuove strategie di mercato della Fiorentina. Saranno tre mesi intensi, in cui la dirigenza dovrà provare a modellare la squadra a immagine e somiglianza di Italiano, acquistando e vendendo diversi giocatori. Parallelamente, andrà affrontata anche la questione rinnovi. Quello di Franck Ribery sembra cosa fatta, mentre si dovrà lavorare molto per convincere Dusan Vlahovic ad allungare il suo contratto e resistere alle sirene dei top club che lo cercheranno, a partire dalla Juventus.

Fiorentina-Inter dove vederla in TV su Sky o DAZN: canale, streaming e formazioni
Fiorentina-Inter dove vederla in TV su Sky o DAZN: canale, streaming e formazioni
La confessione di Emerson Palmieri: "Ho parlato con Spalletti e c'era l'accordo col Napoli"
La confessione di Emerson Palmieri: "Ho parlato con Spalletti e c'era l'accordo col Napoli"
Il Verona ha scelto come nuovo allenatore Tudor, tradito da Pirlo alla Juve
Il Verona ha scelto come nuovo allenatore Tudor, tradito da Pirlo alla Juve
Juve, Real e Barcellona vincono la battaglia sulla Superlega: l'UEFA annulla i procedimenti disciplinari
Juve, Real e Barcellona vincono la battaglia sulla Superlega: l'UEFA annulla i procedimenti disciplinari
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni