Cambieranno nome e logo. Addio a Fc Internazionale, spazio a Inter Milano. Accadrà a marzo e, oltre alla denominazione del club, ci saranno novità anche per lo stemma. Va in soffitta il ‘vecchio' simbolo disegnato nel 1908 dall’illustratore Giorgio Muggiani, ce ne sarà un altro in linea coi tempi e le nuove esigenze del brand. Avverrà tutto nelle prossime settimane nonostante il momento molto delicato sotto il profilo societario per la contrazione degli introiti e la trattativa della famiglia Zhang con il Fondo inglese, Bc Partners, per la cessione di quote (in parte o, addirittura, in maggioranza) del pacchetto azionario.

Questione di marchio e di mercati. A prescindere da quale sarà il prossimo assetto, una cosa è certa: il restyling dei nerazzurri è già iniziato. Progettato da mesi, diverrà effettivo a breve e avrà uno scopo ben preciso: sfruttare al massimo il ‘nome' sui mercati, rendere ‘maggiormente riconoscibile' il marchio anche all'estero per renderlo molto più simile a ‘Inter Milan' che viene già adottato in particolare nei paesi anglofoni.

Come sarà il nuovo logo dell'Inter?

I e M saranno le lettere centrali. Quanto allo stile, ricalcherà quello adottato dalla Juventus passata dallo scudetto bianconero alla J stilizzata. Uno stemma in versione essenziale, minimal – come si dice in gergo – a nuovo, in linea coi tempi e con le esigenze di valorizzazione del brand. Non più l'immagine identificativa solo di una squadra di calcio ma un concetto più ampio che spinge verso l'idea di una media company che accetta le sfide del mercato globale. Non più l'idea di fondo che fa riferimento al Duomo ma spazio alla Milano dei grattacieli. La rivoluzione del marchio ha una data: dovrebbe avvenire il 9 marzo, in occasione del 113simo anniversario di fondazione della società nata nel 1908.

La campagna mediatica. Il conto alla rovescia è già iniziato così come è pronta la road map di iniziative per lanciare il progetto di restyling. "I Am Milano" è la campagna mediatica che avvierà, di fatto, la nuova stagione del brand e coinvolgerà anche grandi ex della storia nerazzurra. L'obiettivo è di carattere commerciale: raccogliere un numero sempre maggiore di sponsor in un anno particolare per il marketing dei club a causa della pandemia.