"Su Sanchez non hai visto niente. Su questo, ammonizione. Cazzo, allora apposta lo fai". Antonio Conte si è infuriato nei confronti dell'arbitro Davide Massa dopo l'ammonizione nei confronti di Diego Godin e il mancato intervento del fischietto di Imperia dopo un intervento subito dal suo attaccante pochi minuti prima. L'allenatore dell'Inter si è lamentato della distribuzione dei cartellini da parte dell'arbitro nella prima parte di gara e si è fatto sentire in maniera molto forte.

Marotta: Contenti del lavoro di Conte

Il tecnico nerazzurro viene da un periodo di tensione molto alta, visto che la sua squadra non vince dalla gara del primo luglio contro il Brescia ed è scivolata al quarto posto. Nei gironi scorsi di è parlato molto del futuro di Antonio Conte ma Beppe Marotta, amministratore delegato dell'Inter, ha confermato ai microfoni di Sky Sport che l'ex commissario tecnico della Nazionale Italiana sarà al comando del club di via della Liberazione:

Non possiamo che essere contenti del lavoro di Conte e del lavoro della società. Conte ha fatto il massimo? Il massimo non esiste mai. Lo sa lui, la dirigenza e la società. È stato fatto un lavoro ottimo ma possiamo ancora migliorarci per ridurre il gap con la Juventus. Quest’anno è un anno anomalo perché abbiamo dovuto riprendere il campionato, non abbiamo voluto riprenderlo. Il post Covid è un’esperienza che va ancora valutata, il fatto che abbiamo perso punti contro le squadre cosiddette provinciali significa che dobbiamo ancora migliorare. Conte allenatore dell’Inter l’anno prossimo? Da parte della società c’è grande soddisfazione, è un allenatore ambizioso che vuole vincere ma non bisogna dimenticare che è il primo gruppo che allena questa squadra. Per cui è normale che dopo partite non vinte si lasci andare in dichiarazioni che fanno parte delle sue dinamiche.