24 Febbraio 2020
17:51

Inghilterra, vietati i colpi di testa per i calciatori under 12

La Football Association, massimo organo calcistico inglese ha deciso di vietare i colpi di testa per tutti i calciatori under 12. Un provvedimento legato alla volontà di evitare i rischi legati a possibili malattie neurodegenerative collegati a colpi alla testa. L’amministratore delegato della FA ha dichiarato: “Non influirà sul divertimento che i bambini di tutte le.
A cura di Marco Beltrami

Novità per tutti i giovani calciatori inglesi. La Football Association, massimo organo calcistico d'oltremanica, ha deciso di vietare i colpi di testa per gli under 12. Una situazione per evitare i potenziali rischi di malattie neurodegenerative. La decisione arriva dopo che determinati studi hanno rivelato che diversi ex calciatori hanno avuto tre volte più probabilità di problemi cerebrali rispetto ad altre persone.

Inghilterra, colpi di testa vietati per i calciatori under 12

I piccoli calciatori non potranno più colpire il pallone di testa né in allenamento e né durante le partite. Il massimo organo calcistico inglese, la Football Association, ha infatti in una nuova direttiva annunciato il divieto di toccare la sfera con la testa per gli Under 12. Una situazione che segue quanto già accaduto in Scozia e in Irlanda, e che nasce dagli studi effettuati sui calciatori. Nei dossier è stato evidenziato che molti giocatori hanno avuto tre volte più probabilità di morire di malattie neurodegenerative in più rispetto ad altre persone. Conseguenza dei tanti colpi di testa in carriera, che hanno prodotto effetti cerebrali. 

Perché sono stati vietati i colpi di testa dei calciatori under 12

Questo divieto non influirà particolarmente sul gioco, perché i colpi di testa sono molto più rari durante le partite. A tal proposito l'Amministratore delegato della FA Mark Bullingham nella nota della FA ha dichiarato: "Questa regola è un'evoluzione delle nostre linee guida attuali, e aiuterà allenatori e insegnanti ad eliminare i colpi di testa dal calcio giovanile. Le nostre ricerche hanno dimostrato che i colpi di testa sono rari nelle partite di calcio giovanili, quindi questo non influirà sul divertimento che i bambini di tutte le età traggono dal gioco del calcio". Soddisfatta la figlia di Jeff Astle, ex nazionale inglese di encefalopatia cronica traumatica nel 2002 morto per le conseguenze anche dei colpi di testa, che ha dichiarato: "È una regola molto sensata per rendere il gioco che tutti amiamo più sicuro per quelli coinvolti". 

La tragedia di Natale: calciatore muore a 18 anni dopo un malore in campo
La tragedia di Natale: calciatore muore a 18 anni dopo un malore in campo
L'ASL ha vietato alla Salernitana la partenza per Udine: un calciatore è positivo al Covid
L'ASL ha vietato alla Salernitana la partenza per Udine: un calciatore è positivo al Covid
Smalling ha deciso di vaccinarsi contro il Covid: potrà continuare a giocare nella Roma
Smalling ha deciso di vaccinarsi contro il Covid: potrà continuare a giocare nella Roma
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni