Nessuna lesione, solo un "lieve affaticamento muscolare". Il report medico della Juventus sgombra il campo dai timori sulle condizioni di Miralem Pjanic. Possono tirare un sospiro di sollievo il calciatore (visibilmente contrariato al momento della sostituzione di domenica) e il tecnico che potrà così contare su una pedina importante per i prossimi impegni.

Il report medico ufficiale condizioni di Pjanic

Il calciatore s'era presentato questa mattina al centro "J-Medical" per sottoporsi ai controlli diagnostici e valutare l'entità del problema muscolare all'adduttore destro manifestatosi nel corso della gara di campionato contro il Brescia. Per fortuna l'esito dei test è stato positivo, scacciando cattivi pensieri e preoccupazioni che lo avevano accompagnato in queste ultime ore.

Gli esami diagnostici eseguiti questa mattina presso il J-Medical hanno escluso lesioni muscolari per Miralem Pjanic, uscito anzitempo ieri dal campo durante Juve-Brescia: per il giocatore è stato riscontrato un lieve affaticamento all’adduttore destro – si legge nella nota della società bianconera -. Le sue condizioni verranno valutate nei prossimi giorni.

Cosa era successo domenica contro il Brescia

Entrato al posto di Aaron Ramsey nella ripresa (66°), la partita del bosniaco è durata otto minuti. Il tempo di effettuare uno scatto e scambiare il pallone che, avvertita la fitta, ha chiesto subito il cambio uscendo scuro in volto dal campo e stizzito per quanto accaduto e soprattutto per il momento (considerati gli eventi in calendario).

Il malumore del calciatore (che non voleva giocare)

Su Pjanic c'è anche un retroscena che ha fatto molto discutere. Il riferimento è alla decisione di Maurizio Sarri di mandarlo in campo nonostante avesse concordato con lui di non giocare perché già non al meglio della condizione.