Paulo Dybala è stato costretto ad abbandonare il campo per infortunio al 39° del primo tempo della gara contro la Sampdoria. Una fitta, una smorfia e uno sguardo di resa scandiscono quei momenti che vedono il calciatore con la testa china e le mani poggiate sulle gambe. Quando alza lo sguardo e incrocia gli occhi del suo allenatore è una sorta di segnale della resa: non ce la fa, deve uscire. Deve farlo anche per evitare guai peggiori considerato che la stagione avrà una coda importante ad agosto con la Champions.

Cosa si è fatto l'argentino? Ha accusato un problema muscolare al quadricipite femorale della coscia sinistra e, voltatosi verso la panchina, null'altro ha potuto fare che chiedere il cambio. Al suo posto è entrato Gonzalo Higuain. Juve in ansia per le condizioni del sudamericano in vista della prossima partita di Champions League contro il Lione.

Come si è fatto male Dybala? È successo tutto al termine di un'azione che ha visto lo stesso Dybala partecipare a un'azione d'attacco orchestrata da Alex Sandro. Il difensore brasiliano innesca la Joya, il velo per Rabiot è delizioso ma il francese non aggancia la sfera. Il pallone arriva a Cuadrado, la conclusione del colombiano è da dimenticare.

Entità dell'infortunio e tempi di recupero della Joya. Il timore che il "dolorino" avvertito dal calciatore sia la spia di qualcos'altro e più grave c'è. Solo gli esami strumentali che sosterrà nelle prossime ore chiariranno qual è l'entità della lesione (eventuale) e soprattutto quali saranno i tempi di recupero. Informazione preziosa tenendo conto dell'appuntamento segnato in calendario il 7 agosto prossimo: a Torino si giocherà il ritorno degli ottavi di finale di Champions contro il Lione. Si parte dal risultato maturato all'andata e che vede i francesi in vantaggio per la qualificazione grazie alla vittoria (1-0).