Il Cagliari di Semplici torna a vincere contro il Parma e contro la mala sorte che sembrava aver segnato anche questa partita. Iniziata malissimo e finita in crescendo, ribaltando il risultato nei minuti di recupero e riuscendo a vincere 4-3 dopo essere stati in svantaggio 0-2 e 1-3. Un'incredibile girandola di emozioni che premia la squadra di Semplici che ha espresso il calcio migliore.

Il Cagliari parte bene, prova in questa sfida spareggio a dettare tempi e ritmo ma è il Parma di D'Aversa a trovare per primo la via del gol e a indirizzare la gara verso le proprie caratteristiche. Così i ducali prima sfruttano un gran colpo da fuori di Pezzella che sorprende tutti, oltre allo stesso Vicario che vede all'ultimo il pallone. Poi, ci pensa capitan Kucka a ottimizzare l'unica altra palla gol reale, portandosi sul 2-0. E il Cagliari? Semplici è di pietra in panchina: vede la sua squadra gestire il possesso e creare ma ancora una volta venire punita alla prima occasione.

Quando anche l'arbitro Valeri ci mette del suo, insieme al VAR a non decretare un rigore a favore degli isolani, sembra l'ennesima serata no per il Cagliari. Alla moviola il gomito di Pezzella sembra allargarsi impattando con il pallone in area: proteste sarde ma il rigore non arriva. Arriva invece il gol di Pavoletti, perfetto di testa a superare Pepe, che prima dell'intervallo accorcia le distanze e riapre le speranze di rientro da parte dei padroni di casa.

Il secondo tempo si apre con il Cagliari votato in avanti: Nainggolan prende per mano il centrocampo e sfiora per due volte il pareggio. Gioca meglio del Parma ma a rimettere le cose a posto è Man che alla prima disattenzione sarda punisce per la terza volta Vicario smorzando sul nascere ogni tentativo di rimonta. Un gol che spezza le gambe e annienta gli uomini di Semplici soprattutto nella testa, non riuscendo più ad entrare realmente in partita.

Ci prova di forza e di orgoglio Marin a tirare per i capelli il match al 66′ con la rete del 2-3 che spinge il Cagliari ad andare oltre l'ostacolo con il cuore e la speranza di ritrovare un risultato utile contro il Parma. Semplici prova il tutto per tutto inserendo in campo tutti gli attaccanti possibili e il miracolo si avvera nei minuti di recupero. Prima la 92′ trova il 3-3 Gaston Pereiro con un bel tiro a giro da fuori area poi ci pensa Cerri a incornare di testa per il 4-3 finale